sabato,Giugno 22 2024

Sanità, a Pizzo si lavora per attivare la Centrale operativa territoriale entro luglio

Proficuo confronto tra il Comitato salute pubblica rappresentato dal presidente De Caria e il commissario Battistini: «Il progetto verso la piena partenza con l’arrivo dell’estate»

Sanità, a Pizzo si lavora per attivare la Centrale operativa territoriale entro luglio
Il generale Battistini

Prosegue l’impegno dell’Azienda sanitaria di Vibo Valentia a favore del rafforzamento dei servizi sanitari a Pizzo. A seguito di un confronto intercorso tra il commissario generale, Antonio Battistini e il presidente del Comitato di salute pubblica, Giuseppe De Caria, infatti, sono emersi i passi in avanti per la realizzazione della Centrale operativa territoriale all’interno del “Santa Maria del Carmine”, ex ospedale.

A illustrare i dettagli, il rappresentante del sodalizio napitino che spiega: «In occasione del confronto, il generale Battistini ci ha illustrato le attività portate avanti presso la struttura di Pizzo annunciando che il lavoro di collaudo alla Centrale operativa territoriale, con ogni probabilità, potrà essere effettuato prima della scadenza prevista per fine giugno. L’obiettivo dell’Asp, come rimarcato dal commissario, aggiunge De Caria, è quello di rendere operativo il progetto sanitario già a partire da luglio». Si tratta di una notizia importante per l’accesso ai servizi sanitari nella cittadina costiera: «Bisogna considerare – fa presente il presidente dell’associazione – che durante la bella stagione, Pizzo accoglie numerosi turisti. Risulta pertanto indispensabile, garantire una sanità più vicina alle persone».

Giuseppe De Caria

Il commissario, dopo aver esposto «i provvedimenti migliorativi effettuati dall’Azienda sulla sanità pubblica vibonese, ha inoltre espresso la ferma decisione di voler continuare sulla strada intrapresa, evidenziando inoltre la piena disponibilità di voler aprire ad un dialogo più proficuo e costruttivo con i vari Comitati cittadini territoriali interessati al tema dell’efficientamento della sanità pubblica vibonese». I risultati di questa strategia scelta dal commissario non sono mancati. Basti pensare al servizio di accoglienza garantito dal Comitato napitino in occasione dell’apertura dello sportello per il disbrigo delle pratiche di esenzione ticket. Con il presidente De Caria è stato concordato un nuovo incontro a fine giugno per promuovere iniziative comuni nel territorio pizzitano a rafforzamento del centro servizi sanitari e socio-sanitari presso il “Santa Maria del Carmine.” A conclusione dell’incontro, l’esponente del Comitato di salute pubblica Pizzo, ha aggiunto: «Non possiamo che apprezzare l’impegno profuso dal generale a favore della sanità pubblica territoriale condividendone in pieno la disponibilità di dialogo con i Comitati dei cittadini. Il suo è sicuramente un lavoro che deve continuare e che va difeso al fine di garantire alla comunità una sanità pubblica efficiente. Da parte nostra, come Comitato di Salute Pubblica, abbiamo espresso al generale Battistini, la piena disponibilità nel dare il nostro umile quanto deciso contributo».

LEGGI ANCHE: Ospedale Serra San Bruno, il Comitato: «Battaglia (quasi) vinta, ora attendiamo la modifica del decreto»

Servizio tossicodipendenze Pizzo, il Comitato salute: «Rischio chiusura? Ad oggi tutto attivo»

Pizzo, il Comitato salute annuncia: «Riapre l’ufficio per esenzione ticket sanitario»

Articoli correlati

top