Sanità nelle Serre, Mirabello scrive al dg dell’Asp Tripodi

Il presidente della commissione regionale si appella alla dirigente segnalando le criticità riguardanti il servizio prelievi e la cottura dei pasti destinati all’ospedale di Serra San Bruno
Il presidente della commissione regionale si appella alla dirigente segnalando le criticità riguardanti il servizio prelievi e la cottura dei pasti destinati all’ospedale di Serra San Bruno
Informazione pubblicitaria
L'ospedale di Serra San Bruno
Informazione pubblicitaria

«Ho appena scritto al direttore generale dell’Asp di Vibo Valentia due lettere per segnalare gravissimi disagi che stanno subendo gli utenti dell’area del vecchio distretto delle Serre Vibonesi». A riferirlo in una nota è il consigliere regionale del Pd e presidente della Commissione Sanità Michele Mirabello. «Nel primo caso – spiega -, ho evidenziato come da qualche settimana sia stato sospeso il servizio prelievi nei comuni di Acquaro, Arena, Dinami, Monsoreto, Fabrizia, Nardodipace e Soriano Calabro. Nel secondo caso, ho raccolto segnalazioni provenienti dai consiglieri comunali di minoranza del Comune di Serra, Albano, Giancotti e La Grotteria, in ordine al punto cottura al servizio dell’ospedale della città. In particolare, ad oggi, i pasti consumati dai pazienti ricoverati a Serra vengono cucinati a Mileto a causa della chiusura ed al mancato adeguamento delle cucine risalente a metà luglio dello scorso anno. Su questo ho chiesto alla dottoressa Tripodi di conoscere lo stato di adeguamento dei suddetti locali alle prescrizioni del Dipartimento prevenzione della stessa azienda e dei Nas. Credo che ci siano tutte le condizioni – conclude il consigliere regionale -, conoscendo peraltro la disponibilità della dottoressa Tripodi, per dare rapide risposte agli utenti su questi due importanti temi».

Informazione pubblicitaria