Nuovo ospedale di Vibo, il concessionario dei lavori: «Cantiere al via a gennaio 2018» (VIDEO)

Vertice in Prefettura alla presenza di tutte le parti in causa. Entro sessanta giorni la progettazione definitiva dovrà essere consegnata alla Regione; entro ottobre partiranno le opere accessorie. Guarda le interviste

Vertice in Prefettura alla presenza di tutte le parti in causa. Entro sessanta giorni la progettazione definitiva dovrà essere consegnata alla Regione; entro ottobre partiranno le opere accessorie. Guarda le interviste

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un incontro a porte chiuse. Sul tavolo del prefetto Guido Longo, la questione del nuovo ospedale di Vibo Valentia. La discussione va avanti oltre due ore e al termine tutti i soggetti interessati, dalla ditta appaltatrice, la Vibo Hospital Service Spa, alla Regione, dall’Asp, al Comune, dalla Provincia fino ai sindacati, escono con volti distesi, quasi rassicuranti.

Informazione pubblicitaria

«L’ospedale si farà. I lavori partiranno a gennaio 2018» chiosa il responsabile della ditta concessionaria dei lavori Pier Renzo Olivato, cui la regione ha concesso sessanta giorni di tempo per presentare un nuovo progetto definitivo che dovrà necessariamente tener conto delle elevate pendenze del terreno di località “Cocari” che incidono sulla sicurezza delle rampe di accesso e sui parcheggi del nuovo nosocomio.

Fiduciosa si è detta pure la dg dell’Asp Angela Caligiuri. All’incontro hanno preso parte anche il delegato del presidente Oliverio alla Sanità, Franco Pacenza, il consigliere regionale e presidente della terza Commissione consiliare Sanità, Michele Mirabello, il dirigente del Dipartimento regionale Infrastrutture Domenico Pallaria, il presidente della Provincia Andrea Niglia, i rappresentanti dei sindacati e il sindaco di Vibo Elio Costa.

Quest’ultimo, dal canto suo, ha ribadito come entro ottobre partiranno i lavori per le opere accessorie: strada, fogne e sottoservizi.

Guarda le interviste a Mirabello, Pacenza, Olivato e Caligiuri: