Test per il Covid: 60 bimbi dalla Marina a Vibo, proteste e disagi

Dopo due casi di positività al coronavirus, le famiglie invitate ad accompagnare i figli nelle strutture competenti ubicate in città
Dopo due casi di positività al coronavirus, le famiglie invitate ad accompagnare i figli nelle strutture competenti ubicate in città
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Circa sessanta bambini frequentanti le classi dell’IC “Vespucci” di Vibo Marina in cui si è registrato uno dei due casi di positività riguardanti le figlie dell’uomo risultato contagiato da Covid-19, dovranno essere sottoposti a screening. Pertanto le famiglie sono state invitate ad accompagnare i loro figli nelle strutture competenti ubicate nel capoluogo. I prevedibili disagi collegati allo spostamento, percorrendo un’arteria non certo fra le più agevoli, ha provocato proteste e rimostranze per un’attività che, a parere dei genitori, avrebbe potuto essere effettuata nella stessa cittadina portuale. “Sarebbe molto più opportuno – dichiara Enzo De Maria, già presidente della Pro loco – fare i tamponi a Vibo Marina utilizzando il Palazzetto dello Sport, il campo sportivo o la zona mercato ex Fcl senza ricorrere a spostamenti che, fra bambini e accompagnatori, interesserebbero circa 150 persone con disagi enormi. Molto più prudente farli a Vibo Marina, anche in considerazione della delicata fase derivante dal riaccendersi della pandemia che consiglierebbe di evitare il più possibile spostamenti e assembramenti”.

Le polemiche rischiano di acuirsi anche in considerazione delle segnalazioni da parte di molti cittadini secondo cui, nei giorni scorsi, sarebbero stati effettuati, in loco, tamponi a turisti arrivati via mare presso i pontili del porto. Una vicenda che contribuisce a mettere a nudo la precarietà e i disagi collegati alla cronica e perdurante mancanza di strutture sanitarie in un bacino d’utenza che conta circa diecimila cittadini in cui, secondo l’opinione generale, si manifesta l’urgente necessità di una struttura poliambulatoriale, presente già da tempo in altri centri che contano una  minore densità demografica.

Informazione pubblicitaria