Coronavirus: nel picco di contagi in Calabria Vibo è un’“isola felice”

Nella giornata che fa registrare 234 nuovi casi positivi e tre decessi, la provincia vibonese registra zero positività. L’allerta resta comunque alta
Nella giornata che fa registrare 234 nuovi casi positivi e tre decessi, la provincia vibonese registra zero positività. L’allerta resta comunque alta
Informazione pubblicitaria

Nuovo record di positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Calabria (+234), che fa segnare il dato più alto di contagi dall’inizio della pandemia. I nuovi casi (il giorno prima erano 180)  portano il totale a 4.204.  Tre i nuovi decessi: uno in provincia di Cosenza e due in quella di Reggio Calabria. Dal bollettino regionale risultano sottoposti a test 260.697 soggetti per un totale di 262.979 tamponi eseguiti di cui 256.493 sono risultati negativi. I casi attivi sono 2.325. Stabili i ricoveri in terapia intensiva, 9.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza casi attivi 671 (43 in reparto, 2 in terapia intensiva, 626 in isolamento domiciliare); casi chiusi 631 (592 guariti, 39 deceduti); Catanzaro: casi attivi 253 (26 in reparto, 3 in terapia intensiva e 224 in isolamento domiciliare); casi chiusi 325 (289 guariti, 36 deceduti); Crotone: casi attivi 68 (68 in isolamento domiciliare); casi chiusi 161 (155 guariti, 6 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 36 (5 ricoverati, 31 in isolamento domiciliare); casi chiusi 122 (116 guariti, 6 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 1065 (43 in reparto, 4 in terapia intensiva e 1018 in isolamento domiciliare); casi chiusi 523 (500 guariti, 23 deceduti). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza (44), Catanzaro (32), Crotone (10), Vibo Valentia (0), Reggio Calabria (148).