giovedì,Giugno 24 2021

Coronavirus Calabria, 264 nuovi casi positivi in tutta la regione

Il bollettino quotidiano registra anche quattro decessi. Quella di Reggio la provincia più colpita ma si registra un picco a Crotone (+60). A Vibo nove

Coronavirus Calabria, 264 nuovi casi positivi in tutta la regione

Leggera frenata dei casi di Covid in Calabria dopo il picco di ieri quando si sono registrati 358 nuovi casi positivi a fronte di 3.412 tamponi processati. I casi di oggi sono 264e i tamponi in più rispetto a ieri 2861. Quattro i decessi contemplati nel bollettino regionale. La provincia di Reggio Calabria resta la più colpita con 122 nuovi casi. A Vibo ufficialmente ne risultano 9 nelle ultime 24 ore. A Cosenza 39, a Catanzaro 34. È boom di contagi Crotone dove si registrano 60 casi. Altra regione o Stato estero 0.

Dall’inizio della pandemia le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria sono 6.714 (+264 rispetto a ieri), quelle negative 282.493. Territorialmente i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: casi attivi 1.379 (78 in reparto; 4 in terapia intensiva, 1297 in isolamento domiciliare); casi chiusi 679 (630 guariti, 49 deceduti). Catanzaro: casi attivi 693 (52 in reparto; 5 in terapia intensiva; 636 in isolamento domiciliare); casi chiusi 369 (329 guariti, 40 deceduti). Crotone: casi attivi 222 (15 in reparto; 207 in isolamento domiciliare); casi chiusi 161 (155 guariti, 6 deceduti). ViboValentia: casi attivi 101 (5 ricoverati, 96 in isolamento domiciliare); casi chiusi 126 (119 guariti, 7 deceduti). ReggioCalabria: casi attivi 1.819 (62 in reparto; 6 in terapia intensiva; 1.751 in isolamento domiciliare); casi chiusi 770 (741 guariti, 29 deceduti). AltraRegione o stato Estero: casi attivi 267 (267 in isolamento domiciliare); casi chiusi 128 (127 guariti, 1 deceduto). Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 424.

Coronavirus, alunno positivo in una scuola dell’infanzia del Vibonese

top