martedì,Settembre 21 2021

Poliambulatorio a Vibo Marina, qualcosa si muove

L’argomento sarà al centro di un incontro tra il sindaco Maria Limardo e il commissario Asp Maria Bernardi. Altro tema caldo l’individuazione di una struttura per i vaccini. La proposta: «Si faccia sull’eli-superficie»

Poliambulatorio a Vibo Marina, qualcosa si muove
Veduta dello scalo portuale di Vibo marina

Dopo la presa di posizione della Pro loco, a cui hanno fatto seguito gli input provenienti dalla IV Commissione consiliare-Politiche sociali, sembra che qualcosa di concreto cominci a muoversi sul fronte dell’assistenza socio-sanitaria nelle frazioni costiere del Comune di Vibo. Per martedì 16 marzo è infatti previsto un incontro tra il sindaco della città, Maria Limardo, e il commissario  straordinario dell’Asp di Vibo Valentia, Maria Bernardi, nel corso del quale dovrebbero essere dibattute le problematiche connesse all’attivazione di un Poliambulatorio specialistico gestito dall’Asp nel territorio costiero comunale e affrontati gli aspetti organizzativi collegati al centro prelievi oltre all’individuazione del sito più idoneo per le attività relative alla campagna vaccinale nella cittadina portuale.

La notizia è stata favorevolmente commentata dal direttivo della Pro loco che ha messo in evidenza come «dall’incontro di due figure istituzionali, sindaco e commissario straordinario Asp, entrambe donne, ci si augura che vengano compresi in pieno i bisogni relativi alla salute dei cittadini di Vibo Marina e relative frazioni contigue, ancor più se si tiene conto dell’attuale fase dell’emergenza Covid. L’auspicio – prosegue la nota della Pro loco- è che avvenga finalmente, in tempi brevissimi, l’apertura di un Ambulatorio specialistico territoriale dignitoso e funzionante, di un centro prelievi e di un centro vaccinale che rispondano alle reali esigenze socio-sanitarie di una grande comunità, la più popolosa della provincia dopo il capoluogo, e di un paese-porto tra i più importanti della Calabria».

In merito al programma di vaccinazione avviato dall’Asp, si registra l’intervento del  consigliere Silvio Pisani, membro della IV Commissione, il quale si sofferma sulla necessità di individuare un sito idoneo per l’imminente campagna vaccinale che interesserà la totalità della popolazione, suggerendo, per la fase riguardante la vaccinazione di massa dopo quella in corso degli ultraottantenni e delle categorie a rischio, l’utilizzo dell’area dell’eliporto situata in via Vespucci attrezzato a tale scopo con una tensostruttura sull’esempio di analoghe iniziative già sperimentate in altre realtà territoriali, al fine di evitare il poco agevole tragitto dalle frazioni a Vibo città, segnatamente in un periodo interessato dal perdurare dell’interruzione del collegamento viario principale.

Articoli correlati

top