sabato,Maggio 15 2021

Covid, a Mileto dati contrastanti sui casi positivi tra Asp e Comune

Per l'Azienda sanitaria le persone attualmente positive al coronavirus nella cittadina normanna sono 4, per il sindaco Giordano 12

Covid, a Mileto dati contrastanti sui casi positivi tra Asp e Comune

La confusione, a quanto pare, a Mileto regna sovrana quando si parla di contagi da Covid-19. O almeno, questo fa presumere quanto emerge dalla comparazione dei dati relativi al territorio comunale, diramati nelle scorse ore dall’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia e dal sindaco della cittadina normanna Salvatore Fortunato Giordano. L’inquilino di Palazzo dei Normanni, come ormai consuetudine, nella giornata di oggi ha ragguagliato la popolazione sui casi di positività ancora attivi nella città capoluogo e nelle relative frazioni.

Entrando nel particolare, ha spiegato che il trend è in netto miglioramento e che ad oggi sul territorio comunale si registrano 12 casi ancora attivi, «7 in meno rispetto all’ultimo rilievo». Nello specifico, secondo i dati in possesso del sindaco, 6 sarebbero le persone ancora alle prese con il coronavirus a Mileto centro, 5 a Comparni e una a Paravati. Questi dati, tuttavia, non collimano con quelli presenti nella tabella diramata – sempre nelle scorse ore – dall’Asp. Per l’Azienda ospedaliera, infatti, ieri sera erano 527 i casi attivi nella provincia di Vibo Valentia. Di questi, però, solo 4 riguarderebbero persone residenti nel comune di Mileto. Una delle quali, tra l’altro, ricoverata in ospedale.

La domanda a questo punto sorge spontanea: sono veritieri i numeri pubblicati dal sindaco o, al contrario, quelli dell’Asp? A “naso” la sensazione è che siano più attendibili quelli di Giordano. E ancora, si tratta di un episodio isolato, oppure incongruenze del genere coinvolgono anche altri comuni situati sul territorio provinciale?

La speranza è che il “caso” risulti circoscritto solo alla cittadina normanna e che, magari, si tratti di un semplice errore di trascrizione dovuto alla frenesia del momento. Anche perché, è bene sottolinearlo, quando si parla di pandemia, di morti e di lockdown… spesso anche i dettagli fanno la loro parte.

top