martedì,Settembre 28 2021

A Vibo da tutta la Calabria per vaccinarsi: «Qui il sistema funziona» – Video

Nell’hub allestito nel Palazzetto dello sport docenti e persone fragili anche dalle altre province. Il sopralluogo del sottosegretario Dalila Nesci: «Grande impegno di medici e personale sanitario»

A Vibo da tutta la Calabria per vaccinarsi: «Qui il sistema funziona» – Video

È ancora il turno degli operatori scolastici e delle categorie fragili al punto vaccinale di Vibo Valentia, dove stamattina sono confluiti anche docenti e personale Ata di altre province. Da Catanzaro a Cosenza, fino a Reggio Calabria. È il segno che la macchina organizzativa messa a punto dall’Asp vibonese sta funzionando.

In attesa dell’arrivo dei rinforzi, sono scesi in campo gli amministrativi e i medici in quiescenza. Con il direttore sanitario Matteo Galletta e la commissaria Maria Bernardi in prima linea per collaborare alla redazione delle anamnesi.

Settecento le dosi dei vaccini Pfizer e AstraZeneca da inoculare al personale scolastico che si è prenotato sulla piattaforma regionale. 

«Veniamo dalla provincia di Cosenza – racconta un insegnante -. Sulla piattaforma regionale abbiamo trovato posto a Vibo Valentia. Non ci abbiamo pensato due volte. Vaccinarsi è l’unica arma che abbiamo per combattere questo virus, soprattutto per noi docenti che siamo sul fronte con le scarpe di cartone».  Le fa eco un altro docente di Catanzaro: «Ho fatto il vaccino e guai a chi non lo fa. Con 500 morti al giorno non si può avere paura del vaccino. Io ho paura della malattia non del rimedio», chiosa. 

Un flusso ordinato gestito dalla Protezione civile e della Croce Rossa Italiana

Un numero che potrebbe aumentare se solo ci fosse più personale. Una richiesta che l’Asp ha già inoltrato alla Regione e che sarà perorata anche dalla sottosegretaria per il Sud, Dalila Nesci, oggi in visita all’hub del Palazzetto dello sport.

«Siamo qui – ha detto – innanzitutto per ringraziare a nome del Governo il personale sanitario per i sacrifici quotidiani». La parlamentare di Tropea, dopo aver compiuto un breve sopralluogo all’interno della struttura di viale della Pace, ha preso atto degli enormi sacrifici del personale costretto a doppi turni e a rinunciare alle ferie: «È cruciale vincere questa partita tutti insieme: Grazie per il sacrificio quotidiano».

Nesci si è poi recata nella sede dell’Azienda sanitaria vibonese per un incontro a porte chiuse con l’obiettivo di «capire quali siano le difficoltà e come aiutare maggiormente sia l’Asp di Vibo che più in generale la sanità calabrese». Sul suo profilo facebook, ha aggiunto: «Attualmente in provincia di Vibo si arriva a una media di circa 800 dosi giornaliere ma si può arrivare fino a circa 1700 dosi già nei prossimi giorni e quindi, ora, possiamo parlare di buon modello organizzativo in relazione alla distribuzione di vaccini». Per chiudere con un monito ai «furbetti del vaccino che subiranno le giuste conseguenze».

top