domenica,Giugno 20 2021

Stefanaconi ha il suo giardino della memoria in ricordo delle vittime del Covid

I bambini della scuola primaria hanno piantumato 33 alberi di pino per non dimenticare. È la venticinquesima iniziativa promossa dall’Associazione Valentia

Stefanaconi ha il suo giardino della memoria in ricordo delle vittime del Covid
Stefanaconi nasce il giardino della memoria

A Stefanaconi è nato il venticinquesimo giardino della memoria per le vittime di Covid con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e la collaborazione dell’Associazione Valentia, il Vibo Center e la scuola primaria di Stefanaconi. 33 gli alberi di pino piantumati nel cortile della scuola primaria per onorare quanti sono deceduti a causa del virus.

All’iniziativa hanno preso parte gli alunni, accompagnati dai docenti, il dirigente scolastico, Raffaele Vitale, il direttore del Vibo Center, Raffaele Quaranta, il presidente dell’associazione Valentia, Anthony Lo Bianco e il Sindaco, Salvatore Solano. Un gesto altamente simbolico per rendere onore alle persone che ci hanno lasciato a causa del Covid. I bambini hanno piantato 33 alberi di pino. «Chi pianta un albero, pianta speranza» diceva la scrittrice americana Lucy Larcom ed il progetto Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, nasce proprio con questo intento: ridare speranza. «Piantare un albero è un gesto importante, un segno capace di attraversare il tempo», ha affermato Anthony Lo Bianco.

Il sindaco Salvatore Solano ha dedicato un pensiero al compianto Pino Meddis: «un concittadino, un amico, una persona cara che purtroppo non è riuscito a vincere la battaglia contro questo maledetto virus». Rivolgendosi ai bambini ha detto: «faremo di Stefanaconi il paese dei bambini, già nei prossimi giorni inaugureremo ben tre parchi giochi, perché dalla vostra felicità, noi grandi, possiamo ricavare la forza per superare questo difficile momento».

Articoli correlati

top