martedì,Luglio 27 2021

Estate al “Berto” di Vibo, tre progetti per stare al fianco degli studenti

I fondi del Ministero dell’Istruzione serviranno per accompagnare gli allievi al recupero della socialità e al potenziamento delle competenze. Tra le attività sport, scoperta del territorio e corsi di lettura

Estate al “Berto” di Vibo, tre progetti per stare al fianco degli studenti
Il lieo scientifico "Giuseppe Berto" di Vibo Valentia

Scuola aperta anche in estate, questa è la chiave per far sì che gli studenti possano riavvicinarsi al mondo della scuola. Il liceo scientifico “Berto” di Vibo Valentia, infatti, ha messo in cantiere diverse attività che hanno come obiettivo quello di stare accanto agli studenti anche durante il periodo estivo. [Continua n basso]

La dirigente del “Berto”, Caterina Calabrese

«La scuola ha attraversato un grande momento di difficoltà dovuto all’emergenza sanitaria – ha dichiarato la dirigente del “Berto” Caterina Calabrese -. La pandemia ha costretto gli studenti a stare al riparo all’interno delle mura domestiche, ma questo ha provocato una diminuzione delle possibilità di confronto tra gli allievi e tra questi ultimi e i docenti e ha causato una certa lontananza anche da un punto di vista affettivo dal mondo scolastico, nonché un acuirsi di problematiche relative alla sfera emozionale. Tuttavia, tutti gli operatori del mondo della scuola sono coscienti che, seppure la didattica a distanza ha rappresentato uno strumento utile per continuare l’attività scolastica, le lezioni in presenza sono un’altra cosa. La scuola si fa e si deve fare dal vivo. Quindi – ha concluso la preside – tutte le attività che sono state progettate e che verranno realizzate nel periodo estivo hanno come obiettivo fare riavvicinare i ragazzi al mondo della scuola».

Le varie proposte formative, che verranno realizzate presso il liceo scientifico del capoluogo rientrano nel cosiddetto “Piano estate” previsto dal ministero dell’Istruzione, mirano al recupero della socialità che gli allievi in parte hanno perduto per via del lungo periodo di isolamento dovuto all’emergenza Covid, ma offrono anche la possibilità per gli studenti in difficoltà di percorsi personalizzati per il recupero e il rafforzamento delle competenze. Grazie ai fondi europei sono stati finanziati al “Berto” tre progetti dal titolo “BertoDinamico”, “Agenda Berto” e “Ricominci@mo”.  Il liceo scientifico vibonese seguirà, dunque, i propri studenti durante l’estate, in attesa naturalmente dell’inizio del nuovo anno scolastico, ma l’offerta formativa accompagnerà gli studenti anche durante tutti i prossimi mesi di scuola. Tra le tante attività proposte, vi sono stages sportivi, come corsi di velao di badminton. L’adesione a tali proposte è ovviamente volontaria. Si potrà anche studiare il nostro mare grazie al supporto di un esperto di biologia marina che accompagnerà gli allievi alla scoperta e allo studio dei nostri fondali marini. Ma si potrà avere la possibilità di scoprire il territorio grazie ad iter formativi che uniscono la conoscenza delle trazioni e la cura dell’ambiente. Sono, inoltre, previsti corsi di fotografia, di lettura e moduli sull’arte del dibattere.

«Ma non ci siamo fermati qui – ha spiegato ancora la dirigente – I docenti della nostra scuola hanno programmato moduli che hanno come scopo quello di avviare gli studenti al nuovo anno scolastico con competenze adeguate. Pertanto sono previste attività di recupero e potenziamento delle competenze stesse, ma in chiave innovativa, attraverso laboratori che mettono al centro lo studente. Insomma – ha concluso la preside – i fondi che arriveranno saranno messi a totale disposizione dei nostri alunni per una scuola con loro, per loro, costruita sulle loro effettive necessità».

top