martedì,Luglio 27 2021

Centro servizi volontariato, il Csv di Vibo verso la fusione con Catanzaro e Crotone

Il 2 luglio si terrà la prima assemblea elettiva del nuovo organismo, che sarà introdotta da una riflessione sul tema “Il nuovo Codice del Terzo Settore: innovazione e cambiamenti”

Centro servizi volontariato, il Csv di Vibo verso la fusione con Catanzaro e Crotone

Il 2 luglio il Centro di servizi al volontariato “Calabria Centro” terrà la sua prima assemblea elettiva, che sarà introdotta da una riflessione sul tema “Il nuovo Codice del Terzo Settore: innovazione e cambiamenti”. Il momento introduttivo, che vedrà la partecipazione di rappresentanti istituzionali, sarà l’occasione per riassumere le tappe del lungo “iter” di fusione dei Csv di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia in un solo, e «che sin dall’inizio – è scritto in una nota a firma del Csv – è apparso rivoluzionario in un contesto molto frammentato e resistente al cambiamento qual è quello calabrese. Il processo di fusione che ha interessato l’area centrale della Calabria ben si inquadra, inoltre, in una cornice generale determinata dalla riforma del Terzo Settore, che riconosce e disciplina per la prima volta in modo organico nuove modalità di collaborazione tra gli enti pubblici e gli enti del Terzo Settore, e sarà oggetto di approfondimento tra gli intervenuti che siederanno al tavolo all’hotel Paradiso, a Catanzaro, a partire dalle ore 11.30». [Continua in basso]

Sono stati invitati a partecipare la nuova presidente di Csvnet (Coordinamento nazionale dei centri di servizio), Chiara Tommasini; il segretario generale dell’organismo nazionale di controllo (Onc), Massimo Giusti; l’assessore regionale alle Politiche sociali, Gianluca Gallo; il portavoce del Forum regionale del Terzo settore, Luciano Squillaci; il presidente facente funzioni Anci Calabria, Francesco Candia; la docente di Sociologia dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Eleonora Venneri.  

Nel pomeriggio, dopo la lettura della relazione del presidente uscente Luigi Cuomo, si espleteranno le operazioni di rito per l’elezione dei componenti del consiglio direttivo, del collegio dei garanti e dell’organo di controllo. Come primo atto, il consiglio direttivo appena eletto provvederà alla nomina del nuovo presidente del Csv di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia “Calabria Centro”.

top