giovedì,Luglio 29 2021

Estate Ragazzi a Vibo, riprendono le attività all’Oratorio: le nuove regole

L’interruzione dopo che una bambina era risultata positiva al test molecolare. Da qui la decisione dell’ufficio di prevenzione dell’Asp di sospendere in via cautelare qualsiasi iniziativa e avviare uno screening a tappeto

Estate Ragazzi a Vibo, riprendono le attività all’Oratorio: le nuove regole
Bambini durante le attività dell'Estate Ragazzi

Riprendono questa mattina le attività all’Oratorio-Centro giovanile salesiano “Don Bosco” di Vibo Valentia. L’interruzione si è verificata dopo che nei giorni scorsi una bambina era risultata positiva al test molecolare e, pertanto, l’ufficio di prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale aveva provveduto a sospendere in via cautelare tutte le iniziative del Centro che erano iniziate il 14 giugno scorso. L’Estate Ragazzi – per come comunicato dallo stesso Oratorio del capoluogoriparte dunque stamane, 30 giugno, alle ore 10, e si concluderà venerdì 16 luglio. Estate Giovani, invece, prenderà il via lunedì 5 luglio e terminerà giovedì 15 luglio. Ma ci sono nuove regole: all’interno dell’Oratorio, infatti, sarà possibile accedere soltanto con la mascherina e con l’autocertificazione da presentare il primo giorno di ogni settimana (compreso questo mercoledì). Tutti coloro che, invece, non hanno effettuato il tampone in Oratorio nei giorni 22 e 23 giugno scorsi, per riprendere l’attività devono esibire all’ingresso il risultato negativo di un tampone molecolare. Gli ambienti dell’Oratorio sono stati, inoltre, sanificati nel rispetto delle norme anti-Covid. [Continua in basso]

Va ricordato che a seguito della positività al Covid della bambina, l’Asp aveva disposto uno screening a tappeto: vale a dire tamponi per tutti gli iscritti (in centinaia fanno parte del programma estivo) e gli animatori del centro estivo. Le operazioni, che ricordiamo ancora si sono svolte appena una settimana fa, hanno successivamente confermato la positività soltanto di un altro bambino iscritto all’Estate Ragazzi. Casi isolati, però, con l’attività di tracciamento messa in campo che ha, molto probabilmente, individuato un ambito molto ristretto nel quale si sono mossi i due bambini. Da qui la decisione di ripartire. L’Azienda sanitaria provinciale ha quindi ritenuto ci siano tutte le condizioni per riaprire in massima sicurezza all’Oratorio, riprendendo in totale serenità le attività del Centro estivo. 

top