lunedì,Ottobre 18 2021

Scuola, il sindaco di Vibo agli studenti: «Siate curiosi di apprendere»

Messaggio augurale da parte del primo cittadino del capoluogo: «Anche l'amministrazione comunale ha dovuto fare i compiti durante le vacanze per risolvere diversi problemi»

Scuola, il sindaco di Vibo agli studenti: «Siate curiosi di apprendere»
Alunni e genitori davanti all'Istituto Don Bosco di Vibo Valentia
Il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo

«Care alunne e cari alunni, l’inizio delle lezioni è sempre un momento ricco di emozioni e quest’anno scolastico 2021-2022 lo è sicuramente di più, perché troppe volte rinviato e troppo atteso. Oggi 20 settembre ritornerete nelle aule dopo diversi mesi, rivedrete i compagni di classe e gli insegnanti e vi troverete sicuramente cambiati con molte cose da raccontarvi. Anche l’amministrazione comunale ha dovuto fare i compiti durante le vacanze per risolvere diversi problemi. Quest’anno molti di voi, dopo i disagi dell’anno scorso, entreranno in una scuola nuova, è sarà bello per tutti il ritorno della “scuola normale” ovvero in aula, con la presenza di insegnanti e compagni di classe, con il suono della campanella e tanti voci e confusione per i corridoi». Lo afferma il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo nel suo messaggio augurale di buon anno scolastico. [Continua in basso]

«Per permettere a tutti di frequentare la scuola in presenza   -aggiunge il primo cittadino – e in sicurezza, l’amministrazione e i dirigenti si sono impegnati a riorganizzare le attività in nuovi locali per consentire l’esecuzione di lavori necessari e indifferibili in alcune scuole cittadine. Alcuni di voi hanno già oggi la fortuna di entrare in scuole rimesse a nuovo e dotate di tutte le certificazioni necessarie. Sarà così anche per tutti quegli alunni che quest’anno dovranno lasciare la loro scuola per consentirne la ristrutturazione. Sono queste le scuole che vogliamo per gli alunni vibonesi: sicure e confortevoli. Per raggiungere questo obiettivo stiamo lavorando intensamente e ininterrottamente sin dal primo giorno, con idee chiare e grande determinazione. Vi garantisco che le scuole che riconsegneremo alla fine della nostra esperienza amministrativa vi ripagheranno dei disagi patiti in questi mesi. Crediamo che la scuola sia un elemento fondamentale della nostra vita -sottolinea sempre il sindaco – , perché dalla scuola inizia il nostro cammino come cittadino e la nostra crescita come donne e come uomini. Chiedo ad ogni studente di impegnarsi al massimo, non solo ad apprendere, ma anche a essere attento nel rispettare le regole per combattere l’epidemia; ringrazio i dirigenti scolastici per la collaborazione data e che daranno; grata agli insegnanti e certa che sapranno affrontare con lo spirito giusto quest’anno didattico; chiedo il supporto alle famiglie in termini di pazienza e responsabilità. Tutti apparteniamo alla stessa comunità, tutti siamo comunità. Il mio più caro augurio perché questo nuovo anno scolastico sia vissuto con impegno e senso di responsabilità, ma anche con entusiasmo e con passione, con la consapevolezza che sarà necessariamente un anno scolastico “particolare”, ma non per questo meno entusiasmante e meno importante nel percorso di ciascuno. Un anno che ha riservato anche cose belle come la proclamazione della nostra città a “Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro per l’anno 2021” per noi motivo di orgoglio e di riscatto per l’intera comunità. Attraverso la lettura – conclude Maria Limardo – si acquisisce conoscenza e sapienza, siate sempre curiosi di apprendere e conoscere. Buon lavoro e buon anno a tutti».

LEGGI ANCHE: Scuola nelle tende nella frazione Portosalvo di Vibo, la protesta dei genitori – Video

Portosalvo, polemiche per la scuola sotto i gazebo. Il sindaco: «Orgogliosi del nostro operato»

Mattarella e le contraddizioni della politica vibonese al cospetto anche del capo dello Stato

Articoli correlati

top