martedì,Ottobre 19 2021

Mileto, conto alla rovescia per l’elezione del nuovo baby sindaco

Il successore di Giulia Ciccone sarà scelto martedì 12 ottobre. Gli alunni di scuola media ed elementare procederanno anche all’elezione del baby consiglio

Mileto, conto alla rovescia per l’elezione del nuovo baby sindaco
Il Comune di Mileto
Il sindaco baby di Mileto al centro della foto

Conto alla rovescia per l’elezione del nuovo baby sindaco di Mileto. Il successore di Giulia Ciccone sarà scelto martedì prossimo, 12 ottobre. Ben quattro le liste in campo, a testimonianza del fatto che i giovani della cittadina normanna intendono fare le cose sul serio e rispondere appieno alla “chiamata” dell’Amministrazione comunale guidata da Salvatore Fortunato Giordano. A contendersi lo scranno di baby sindaco, nell’occasione saranno Clarissa Pititto (Insieme per la scuola), Giuseppe Febbraro (Friends), Pietro Bianchi (La scuola rivoluzionaria) e Vanessa Arena (Un futuro fatto di sogni concreti). Le elezioni si svolgeranno in piena conformità alle disposizioni anti Covid. Oltre al proprio sindaco, i giovani studenti di IV e V elementare e di scuola media del locale Istituto comprensivo, diretto da Antonello Scalamandrè, sono chiamati a scegliere anche il baby consiglio comunale. [Continua in basso]

I seggi allestiti nella mattinata del prossimo 12 ottobre nelle scuole saranno quattro, due a Mileto e due nella frazione Paravati. Ogni lista ha presentato dodici aspiranti consiglieri, più il candidato a sindaco. Gli eletti che siederanno in consiglio saranno dodici, otto di scuola media e quattro di scuola elementare. Il baby sindaco per tutto il corso dell’anno scolastico rappresenterà ufficialmente la popolazione studentesca e parteciperà con diritto di parola, e non di voto, alle sedute del consiglio comunale degli adulti. Prenderà parte, inoltre, alle manifestazioni ufficiali che si terranno sul territorio, usando come distintivo sindacale la fascia tricolore sulla spalla sinistra. Il nuovo baby organismo avrà, nello specifico, il compito di collaborare con l’assise consiliare in via consultiva nei settori: dell’ambiente, dello sport, del tempo libero, della cultura, dello spettacolo e della pubblica istruzione.  

top