martedì,Gennaio 25 2022

Emergenza Covid, a Mileto sospeso il mercato settimanale del mercoledì

Alla base dell’ordinanza del sindaco, l’impossibilità di controllare le varie entrate e uscite, l’alto numero di contagi e i tracciamenti ormai saltati

Emergenza Covid, a Mileto sospeso il mercato settimanale del mercoledì
Il Comune di Mileto

Non ci sarà il mercato settimanale previsto domani 12 gennaio a Mileto. Il sindaco Salvatore Fortunato Giordano, infatti, visto il perdurare dell’alto numero di casi di contagio da Covid-19 ha deciso di sospendere l’evento in attesa di capirne di più. L’ordinanza di sospensione del mercato settimanale scatta da oggi 11 gennaio e, almeno per il momento, salvo revoca o proroga durerà fino a sabato 15 gennaio. Il tutto considerato, tra l’altro, «che la situazione epidemiologica sul territorio comunale continua ad avere proporzioni considerevoli tanto da ritenere che le misure governative in atto non siano sufficienti ad allentare il rischio contagio tra le popolazioni studentesche, con riflessi sui componenti delle loro famiglie; che con l’introduzione della nuove normativa sul tracciamento dei positivi, attraverso la pratica dei tamponi rapidi e antigenici, per come ammesso anche dagli organi Asp, il tracciamento è saltato, affidandosi, per ciò, alle comunicazioni private dei singoli cittadini». [Continua in basso]

E, ancora, «che il diffondersi del virus appare nella fase più acuta e di facile espansione; che sul territorio comunale di Mileto risultano, nonostante quanto sopra, in base a stime effettuate come sopra, in difetto, numerosi casi di positività, stimate in oltre 100 unità; che tali positività riguardano moltissimi nuclei di tutto il territorio comunale, frazioni comprese». Nell’ordinanza, il sindaco prende inoltre atto che, riguardo all’area del mercato settimanale, attualmente «si disloca su diverse vie del centro cittadino e non in un luogo concentrato su cui poter predisporre, seduta stante, un rigido controllo delle entrate e delle uscite degli utenti; che non vi è la possibilità di trasferire temporaneamente il mercato in un grande spazio unico meglio controllabile, mancando lo stesso spazio e necessitando di studi e piani di sicurezza che non è praticamente possibile fare in tempi brevi».          

Articoli correlati

top