mercoledì,Giugno 29 2022

Ripristinare la fermata a Pizzo, l’impegno della sottosegretaria per il Sud

Dalila Nesci ha incontrato i rappresentanti del Ministero dei Trasporti, Regione Calabria, Trenitalia e RFI: «La fermata di località Prangi garantisce il collegamento con l’Istituto Nautico»

Ripristinare la fermata a Pizzo, l’impegno della sottosegretaria per il Sud

La Sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci ha presieduto un tavolo di coordinamento sul ripristino della fermata in località Prangi a Pizzo, lungo la linea ferroviaria Eccellente – Rosarno. Alla riunione, che si è svolta in video collegamento, erano presenti rappresentanti del Ministero dei Trasporti, Regione Calabria, Trenitalia e RFI. «Il ripristino della fermata è un obiettivo fondamentale per assicurare al territorio un servizio di trasporto essenziale», afferma la Sottosegretaria.

Dalila Nesci, sottosegretario per il Sud e la Coesione Territoriale

«Da tempo – prosegue – lavoro per restituire ai cittadini la fermata ferroviaria di Pizzo, che riveste un’importanza particolare per garantire il servizio di collegamento ferroviario con l’Istituto Nautico, ma anche per la miglior gestione dei flussi turistici. Dopo diverse interlocuzioni con i soggetti coinvolti è stato attivato il nuovo servizio di treno più bus con hub dalla stazione di Vibo Valentia – Pizzo e il collegamento di navette con l’Istituto Nautico, in orario utile per seguire le lezioni e soddisfare così le esigenze degli studenti.

Ora è il momento di accelerare le attività per il ripristino della fermata ferroviaria, così da assicurare un servizio efficiente di collegamento con l’ITTL che rappresenta un’eccellenza a livello nazionale sul piano della formazione nel settore del trasporto marittimo e, per questo, è scelto da sempre più studenti provenienti non solo dalla Calabria, ma da tutta Italia. Rafforzare le infrastrutture del nostro territorio – conclude Nesci – è una priorità per valorizzarne le eccellenze, favorire lo sviluppo della Calabria e assicurare una rete di mobilità adeguata a tutti i cittadini».

Articoli correlati

top