lunedì,Agosto 8 2022

A Dasà torna la ‘Ncrinata: entusiasmo e grande attesa dopo due anni di stop

L'annuncio del comitato organizzatore, che dà appuntamento al martedì dopo Pasqua. È tra le manifestazioni religiose più suggestive e antiche della Calabria

A Dasà torna la ‘Ncrinata: entusiasmo e grande attesa dopo due anni di stop
La 'Ncrinata di Dasà

Tra i riti pasquali che quest’anno torneranno dopo lo stop imposto dalla pandemia, anche la ‘Ncrinata di Dasà. Tra le più suggestive di tutta la Calabria, la manifestazione religiosa si rinnova nel piccolo centro vibonese da almeno trecento anni. Dopo il decreto del vescovo – che in seguito alla fine dello stato di emergenza sancisce la ripresa di processioni e riti pasquali -, oggi la comunicazione del comitato “’Ncrinata 2022”: «Con immenso piacere, e sicuramente tanta emozione possiamo ufficialmente annunciarvi che dopo le prime incertezze avvertite durante le tante e concitate riunioni, nel corso delle quali ci arrivavano le più variegate informazioni sull’esito delle scelte liturgico-pastorali fatte in questi primi giorni; la ‘Ncrinata, dopo due anni di stop, riprenderà da dove ci siamo lasciati, con lo stesso entusiasmo che ci ha contraddistinto a partire dal 2017 fino ad arrivare al 2019, l’appuntamento è per giorno 19 Aprile alle ore 12.00 “ja bbasciu all’Arco”». [Continua in basso]

La ‘Ncrinata di Dasà si differenzia per tanti motivi rispetto all’Affruntata, che ha luogo invece diversi centri della provincia. Cambia il nome e la prospettiva: tutti si immedesimano nell’Addolorata correndo dietro la sua statua dunque non si punta tanto sull’ incontro quanto sul gesto di saluto – la ‘ncrinata appunto – che la Vergine riserva a suo figlio dopo la Resurrezione. Cambia la formula dell’annuncio pasquale: solo una volta la statua di San Giovanni si reca dalla Madonna – anziché tre come nelle celebrazioni simili – perché lei immediatamente coglie il messaggio senza incredulità. Cambia la giornata della rappresentazione: si tratta del martedì, giorno tradizionalmente associato ad altre feste in onore della Madonna.

LEGGI ANCHE: Riti religiosi e Settimana Santa: arriva il decreto del vescovo che detta le regole del dopo pandemia

Articoli correlati

top