mercoledì,Giugno 29 2022

Redditi: Calabria all’ultimo posto della classifica. Il dato nel Vibonese

Le cifre pubblicate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze sono relative alle dichiarazioni del 2021 per i redditi dell’anno 2020

Redditi: Calabria all’ultimo posto della classifica. Il dato nel Vibonese

I dati pubblicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze relativi alle dichiarazioni del 2021 per i redditi dell’anno 2020 fotografano una nazione che gira a tre velocità diverse: il Nord che corre, il Centro che cammina, il Sud che arranca. L’analisi statistica, infatti, conferma che la regione con il reddito medio più elevato è la Lombardia (25.330 euro), mentre il fanalino di coda è rappresentato dalla Calabria, desolatamente in fondo alla classifica con il reddito medio pro-capite più basso (15.630). Anche per il 2020, quindi, si evidenzia il solco economico che continua a dividere le due parti del Paese. Da sottolineare la circostanza che il 2020 è stato l’anno della contrazione economica dovuta alla pandemia da Covid-19, con il Pil che ha presentato una forte contrazione (-7,8%) rispetto all’anno precedente determinando una marcata flessione di tutti i redditi principali, che va dal -11% per i redditi d’impresa al -8,6% per quelli da lavoro autonomo, mentre più contenuto (-1,6%) è stato il calo per i redditi da lavoro dipendente. Unica eccezione il reddito medio da pensione, che ha registrato un incremento del 2%.

E’ inoltre aumentato il numero dei pensionati (oltre 58.000 soggetti in più) per effetto del meccanismo di “quota 100” che ha abbassato i requisiti per raggiungere l’età pensionabile. Diminuisce, invece, il numero dei lavoratori dipendenti (287.000 in meno). Per quanto riguarda le fasce di reddito, si osserva che solo il 4% dei contribuenti ha dichiarato più di 70 mila euro. I dati del Mef certificano, in conclusione, il divario esistente tra il Nord e il Sud del Paese che si consolida con il passare degli anni restituendo l’immagine di un’Italia economicamente spaccata in due. I dieci Comuni più ricchi d’Italia si trovano tutti nel Centro-Nord. Per quanto riguarda Vibo Valentia, nel 2021 i 19.726 contribuenti hanno dichiarato mediamente 18.539 euro, il reddito medio dei vibonesi nel 2019 era stato di 18.479 euro.

Articoli correlati

top