lunedì,Giugno 27 2022

Concorso dedicato ai vini: premiate anche dieci eccellenze calabresi

Gran medaglia d'oro pure per una cantina vibonese. La competizione si è tenuta in Piemonte

Concorso dedicato ai vini: premiate anche dieci eccellenze calabresi

I vini del Sud protagonisti del Concorso enologico internazionale “Città del vino 2022″ andato in scena a Priocca, in Piemonte. Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania sono le regioni che hanno ottenuto più medaglie, insieme a Sardegna e Sicilia. Molti i punteggi a pari merito. Nel corso della gara sono state assegnate in totale 34 gran medaglie d’oro e 323 medaglie d’oro. I produttori calabresi, in particolare, tornano a casa con dieci riconoscimenti. [Continua in basso]

Concorso città del vino, Calabria regina del concorso

La Calabria è stata quindi la regina del concorso, con 5 Gran medaglie d’oro e 5 d’oro; segue la Campania con 3 gran medaglie d’oro e 14 d’oro. Bene anche il Lazio con 3 gran medaglie d’oro e 13 d’oro; la Puglia con 2 gran medaglie d’oro e 16 d’oro; la Basilicata con 2 gran medaglie e 7 medaglie d’oro; l’Abruzzo con una una gran medaglia e 9 d’oro. La Sardegna ha invece ottenuto 29 medaglie (2 gran oro e 27 d’oro), mentre la Sicilia con i suoi 9 oro conferma la sua vocazione.

Calabria, le aziende con Gran medaglia d’oro

La gran medaglia d’oro è stata conquistata da cinque aziende calabresi:

  • Feudo dei Sanseverino con “Mastro Terenzio”, moscato bianco, Saracena (Cosenza)
  • Cantina Artese con Aurum Deum – Zibibbo Passito 2020, Portosalvo (Vibo Valentia)
  • Feudo dei Sanseverino, Moscato passito al Governo di Saracena.
  • Cantina Piacentini con vino Rodolfo, terre di Cosenza colline del Crati.
  • L’azienda Barone Macrì con il suo Centocamere Passito, Locri.

Medaglie d’oro ottenute dai produttori calabresi

Ottengono la medaglia d’oro invece:

  • L’azienda agricola Baccellieri con il “Greco di Bianco”, Reggio Calabria.
  • L’azienda Termine Grosso di Antonio Giglio Verga con “Don Fabrizio anniversario” 2017, Roccabernarda.
  • L’azienda Termine Grosso di Antonio Giglio Verga con “Donnanò”, greco bianco, Reggio Calabria.
  • L’azienda Barone Macri con “Centocamere Rosè”, Nerello Mascalese, Locri.
  • L’azienda Brigante Vigneti & Cantina con il suo “Essenzo rosso”, Calabria igt, Cirò.

top