domenica,Ottobre 2 2022

Vibo: all’auditorium dello Spirito Santo il recital della pianista Margherita Capalbo

Nuovo appuntamento della stagione musicale congiuntamente promossa dal Conservatorio di Musica “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia e Ama Calabria

Vibo: all’auditorium dello Spirito Santo il recital della pianista Margherita Capalbo
Margherita Capalbo

Martedì 7 giugno, alle ore 18, nuovo appuntamento della stagione musicale congiuntamente promossa dal Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia e Ama Calabria con il recital della pianista Margherita Capalbo. Margherita Capalbo, pianista cosentina, consegue gli studi pianistici presso il Conservatorio di Cosenza dove si diploma con lode sotto la guida del Maestro Antonella Calvelli. Dopo un periodo di studio presso il Conservatorie Royal de Bruxelles, sotto la guida di Evgeny Moguilevsky, Alexander Moguilevsky ed Olga Roumcevich, prosegue presso la Scuola di Musica di Fiesole con il Maestro Lucchesini. Sin da giovanissima ha intrapreso l’attività concertistica sia in veste di solista sia in formazione cameristica, riscuotendo grande apprezzamento di pubblico e critica.

Ha ottenuto premi e riconoscimenti in più di quaranta concorsi nazionali ed internazionali. Alla sua formazione musicale e pianistica in particolare hanno contribuito incontri con pianisti di chiara fama tra cui Orazio Maione, Boris Slutsky, Franco Medori, Boris Petrushansky, Michele Campanella, Michele Marvulli, Bruno Canino e Sergio Perticaroli, Boris Bektherev. Particolarmente significativi per il suo percorso pianistico sono stati gli incontri con i pianisti Giuseppe Maiorca e Cristiano Burato con i quali ha approfondito lo studio del repertorio pianistico. Svolge regolarmente attività concertistica da solista e in formazione cameristica presso importanti sale da concerto e prestigiosi festivals sia in Italia e all’estero. Affianca all’attività concertistica quella didattica presso il Conservatorio di Vibo Valentia. Nel corso del suo recital Margherita Capalbo eseguirà di Claude Debussy Children’s Corner e Isle Joyeuse, cui seguiranno la celebre sonata di Alban Berg e la seconda di Sergej Sergeevič Prokof’ev. Il programma si conclude con le Danzas Argentinas op, 2 di Alberto Ginastera.

Articoli correlati

top