mercoledì,Luglio 24 2024

Minacce ai giudici di Vibo: ancora vicinanza da partiti, sindacati e ordini professionali

Continuano le manifestazioni di solidarietà ai magistrati della sezione Lavoro Ilario Nasso e Tiziana di Mauro

Minacce ai giudici di Vibo: ancora vicinanza da partiti, sindacati e ordini professionali

Ancora attestati di forte solidarietà da parte di sindacati, esponenti politici ed ordini professionali verso Ilario Nasso e Tiziana Di Mauro, i due magistrati della sezione Lavoro destinatari di atti intimidatori contenuti in un volantino recapitato da ignoti nel Palazzo di Giustizia.

La Fp Cgil Area Vasta di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia ha manifestato la sua vicinanza ai due magistrati «destinatari di un volantino dal contenuto ignobile ed inaccettabile e sulla cui volgarità non si può rimanere indifferenti. Come funzione pubblica Cgil Area Vasta, condanniamo con forza ogni atto intimidatorio diretto a chiunque, ma soprattutto quando questo sia diretto a magistrati che operano in un territorio difficile come quello di Vibo Valentia e dove i ritardi, in termini di giustizia, non sono da ascrivere a loro ma alla lentezza della burocrazia ministeriale nell’affrontare e risolvere i problemi atavici degli uffici giudiziari vibonesi, e dove la carenza di giudici requirenti ed inquirenti fa il paio con la carenza anche del personale amministrativo. La Funzione Pubblica Cgil Area Vasta cosi come ha condannato i vili attacchi al procuratore Gratteri, sarà ancora di più impegnata nel sostenere in maniera convinta il lavoro della magistratura e di tutti i suoi operatori». [Continua in basso]

E così anche il consiglio dell’Ordine dei consulenti del lavoro di Vibo Valentia: «Sconcertati ed attoniti davanti all’aberrante atto intimidatorio che ha colpito i magistrati, esterniamo ferma condanna del vile atto e piena vicinanza. Agli stessi, il presidente Francesco La Piana, i consiglieri e tutti gli iscritti all’ordine dei consulenti del Lavoro di Vibo Valentia, esprimono unanime la loro piena solidarietà. Auspichiamo che tali deprecabili azioni vengano prontamente e giustamente perseguite e non riescano nell’intento di scalfire la normale e serena attività di chi si prodiga ogni giorno a difesa della legalità, del lavoro e dei cittadini, rendendosi meritevole di stima, sostegno e riconoscimento».

Infine, Marcella Murabito, referente della segreteria provinciale della Federazione di Vibo Valentia del partito della Rifondazione Comunista – Sinistra europea: «Sconcerto e sconforto per le minacce di morte ai giudici Nasso e Di Mauro ai quali esprimiamo solidarietà e vicinanza. Non è tollerabile che, in una società civile, chi esercita per garantire giustizia, sia esposto a pericolo e riceva tutela inadeguata ed insufficiente, operando in strutture sottodimensionate in quanto a personale e sicurezza. Auspichiamo una pronta reazione da parte dello Stato e della società civile».

Articoli correlati

top