sabato,Ottobre 1 2022

Al carcere di Vibo la festa della polizia penitenziaria

Prima cerimonia alla presenza del vescovo Nostro e delle autorità territoriali, poi un momento di convivialità

Al carcere di Vibo la festa della polizia penitenziaria
La festa al carcere di Vibo

Grande festa della Polizia Penitenziaria di Vibo Valentia ieri presso il piazzale antistante la casa circondariale. La cerimonia è iniziata alle ore 19 con la Santa messa officiata dal vescovo monsignor Attilio Nostro e i due cappellani del carcere don Maurizio Macrì e don Pietro Pontoriero alla presenza delle massime autorità civili e militari, tra sui prefetto di Vibo Valentia, Roberta Lulli. Presente tra le numerose autorità anche il vice sindaco di Vibo Valentia e l’onorevole Tucci. La cerimonia si è conclusa con gli apprezzatissimi discorsi del direttore Angela Marcelo e del comandante Salvatore Conti. La messa è stata allietata dallo straordinario coro formato dai migliori docenti della Casa Circondariale appartenenti all’istituto Tecnico economico di Vibo Valentia “Galileo Galilei” e la presenza del vice comandante Carmelo D’Angelo. [Continua in basso]

La cerimonia è proseguita con il premio Corigliano, con cui la Direzione del carcere ha elargito premi in buoni denaro per i figli degli appartenenti all’amministrazione penitenziaria che hanno riportato eccellenti risultati scolastici nel corso dell’anno. La premiazione è avvenuta ad opera del comandante provinciale dei Carabinieri col. Bruno Capece, del primo dirigente della Questura e del vescovo. Al termine si è tenuta una cena organizzata presso il piazzale retrostante la caserma della Polizia Penitenzia, con la presenza, tra l’altro del vescovo, del colonnello Capece e il suo seguito di ufficiali.

Evento unico nel suo genere e dallo straordinario menù preparato dal personale. L’evento, che ha visto la partecipazione alla cena di circa 400 persone, fortemente voluta dal direttore Marcello e dal dirigente Conti, è stato allietato da karaoke, gonfiabili per bambini e truccabimbi, nonché la partecipazione del noto contante e comico “Micu u pulici”. Eventi che dimostrano l’eccezionale gestione della direzione del Carcere anche grazie all’auto tassazione del personale e al contributo, tra l’altro, dell’ente assistenza amministrazione penitenziaria, della ditta Tonno Callipo, della ditta Curtosi, Edil Arena e Furfaro.

Articoli correlati

top