sabato,Ottobre 1 2022

Carcere di Vibo: concluso il corso di formazione in rosticceria rivolto ai detenuti

Quest’anno il progetto è stato elaborato in sinergia con la casa circondariale di Vibo Valentia dalla Caritas diocesana di Mileto e finanziato con i fondi 8 per mille della Caritas nazionale

Carcere di Vibo: concluso il corso di formazione in rosticceria rivolto ai detenuti
Il carcere di località Castelluccio di Vibo Valentia

Si è svolta nel carcere di località Castelluccio Vibo Valentia, diretto da Angela Marcello, la giornata conclusiva del corso di formazione in rosticceria, durato quattro settimane e rivolto a otto detenuti appartenenti al circuito alta sicurezza.  Non è la prima volta che ai detenuti viene offerta questa opportunità. Infatti, in passato è stato organizzato un corso per pizzaioli. Quest’anno il progetto è stato elaborato in sinergia con la casa circondariale di Vibo Valentia dalla Caritas diocesana di Mileto e finanziato con i fondi 8 per mille della Caritas nazionale. Questa attività ha consentito ai partecipanti di acquisire competenze, insieme all’attestato professionale, spendibili al momento del rientro nella società civile.  La direzione dell’istituto penitenziario, coadiuvata dal comandante di reparto Salvatore Conti e dai funzionari dell’area pedagogica Simona Carone, Chiara La Cava e  Barbara Laganà, ringrazia Antonio Morelli, vicedirettore della Caritas, per «l’attenzione dimostrata nei confronti dell’istituto, che si manifesta puntualmente ogni anno nell’occasione offerta ai detenuti di avere concrete possibilità di reinserimento nel contesto sociale, una volta riacquistata la libertà. Si ringrazia altresì Giuseppe Guarnaccia, maestro istruttore panetterie e pizzaiolo, socio dell’accademia Mani in Pasta, per l’eccellente lavoro svolto, che presenta una delle numerose attività previste nel carcere di Vibo Valentia a favore della popolazione detenuta».

Articoli correlati

top