giovedì,Ottobre 6 2022

Porte narranti, a Zungri un concorso d’arte per promuovere il centro storico

Gli artisti potranno realizzare opere d'arte su antichi portoni e contribuire alla creazione di un Museo a cielo aperto. In palio premi in denaro

Porte narranti, a Zungri un concorso d’arte per promuovere il centro storico
Pittura, immagine da pixabay (foto di Skitterphoto)

Valorizzare il centro storico, riqualificare le vecchie porte e portoni con opere pittoriche, promuovere l’identità culturale e sociale del territorio zungrese. Sono questi i principi alla base del bando di concorso promosso dal Comune di Zungri. Il titolo “Le porte narranti” racchiudono il senso dell’iniziativa che punta a rendere la cittadina del Porto un «Museo a cielo aperto». [Continua a leggere]

Zungri e l’arte

Ogni artista che deciderà di partecipare potrà apportare con la propria tecnica e il proprio stile il proprio contributo scegliendo di dipingere una porta e interpretando l’identità culturale e sociale del territorio zungrese. Le opere non solo consentiranno percorsi d’arte sempre visitabili ma diventeranno un tutt’uno con il Museo della civiltà contadina e l’insediamento rupestre. Così, anche gli angoli disabitati riprenderanno a vivere e «le vecchie case si riapriranno simbolicamente inviando un vero e proprio messaggio di Paese ospitale alle migliaia di visitatori che ogni anno affollano il parco archeologico». Per il Comune dipingere le porte più rovinate darà la possibilità a molti artisti di mostrare il proprio talento. Non solo, oltre al recupero del borgo si mira a riaccendere la memoria storica attraverso la promozione delle creatività e dell’arte come occasione di crescita e sviluppo di una comunità attiva che dialoga con gli artisti. Proprio questi ultimi potranno essere i protagonisti di un percorso di valorizzazione del territorio e del bene comune. 

La partecipazione degli artisti

Gli artisti interessati al concorso potranno inoltrare domanda al Comune (tramite compilazione del modello disponibile anche sul sito dell’ente) all’indirizzo protocollo.zungri@asnepec.it oppure consegna a mano all’ufficio protocollo entro il 30 luglio. Le opere dovranno essere realizzate a partire dal 6 agosto e dovranno essere completate entro il 13 agosto. La valutazione delle opere sarà a cura di una commissione composta dal sindaco di Zungri, Franco Galati, dalla direttrice del Museo della civiltà contadina Maria Caterina Pietropaolo, dal pittore Bruno Caputo, dal maestro scultore Michele Zappino, dal professore di pittura Raffaele Famà. Al primo premiato sarà corrisposta una somma di 500 euro, al secondo 300 euro e al terzo 200 euro.

Le finalità

A rimarcare le finalità di “Porte narranti”, la direttrice del Museo Pietropaolo: «Lo scopo è quello di allungare il percorso di visita e valorizzare ancora di più il centro storico. Ci sono angoli davvero caratteristici che ci auguriamo possano essere recuperati. L’auspicio è quello di riscuotere una ampia partecipazione, per Zungri ma anche per i partecipanti, si tratta di una bella occasione». Maggiori info sono reperibili sia sulla pagina del Comune sia contattando i profili social del Museo.

Articoli correlati

top