mercoledì,Novembre 30 2022

Vibo, scuole infanzia e primo grado “Don Bosco”: pronto il bando per l’affidamento del servizio

L’amministrazione comunale pubblica l’Avviso: ecco i costi dell’appalto che sarà aggiudicato a chi presenterà l’offerta economica più vantaggiosa

Vibo, scuole infanzia e primo grado “Don Bosco”: pronto il bando per l’affidamento del servizio
La scuola Don Bosco

Pubblicato dal Comune di Vibo Valentia il bando di gara per l’affidamento del servizio di refezione scolastica per la scuole dell’infanzia e per la primaria di primo grado “Don Bosco”. Periodo da settembre 2022/giugno 2023 e da settembre 2023 a giugno 2024. L’importo stimato dell’appalto è pari a complessivi 350.000,00 euro. «La gara – è scritto nel bando – sarà esperita facendo ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione (Mepa) per gli acquisti di beni e servizi. L’aggiudicazione avverrà sulla base dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il quantitativo dei pasti, invece, ha valore puramente indicativo e non costituisce impegno per il Comune ed è suscettibile di diminuzione o aumento in relazione all’effettiva presenza degli alunni. Il Comune ha l’incondizionata facoltà e la ditta aggiudicataria riconosce tale facoltà incondizionata di diminuire o aumentare il numero dei pasti. I costi di interferenza sono quantificati pari ad euro zero. La valutazione sui costi di interferenza potrà essere oggetto di successiva integrazione in rapporto diretto con il soggetto aggiudicatario». Non è possibile partecipare alla gara se non per lo svolgimento integrale dell’appalto oggetto del presente bando. L’offerta parziale sarà, pertanto, motivo di esclusione. L’offerta deve riguardare la totalità dell’appalto.

«Il servizio – è scritto sempre nel bando pubblico del Comune – è garantito con fondi di bilancio comunale. Il pagamento delle spettanze alla ditta aggiudicataria avverrà mensilmente, a servizio effettuato ed a presentazione di regolari fatture elettroniche nelle quali dovrà essere indicato il numero complessivo dei pasti distribuiti con allegati i relativi buoni dei pasti consumati. Le stesse, fatti i dovuti controlli, saranno liquidate con relative determine del responsabile del servizio competente, previa verifica della documentazione comprovante l’avvenuto pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali (Durc) in favore dei lavoratori impiegati dalla stessa nel servizio di che trattasi. Il prezzo unitario di aggiudicazione rimarrà invariato per tutta la durata dell’appalto». L’aggiudicazione – come anticipato – avverrà a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con la ripartizione del punteggio massimo di 100 punti».

Articoli correlati

top