sabato,Ottobre 1 2022

Città di Arena, tanti i riconoscimenti nella seconda edizione del premio – Video

Premi conferiti a diverse personalità tra medici, imprenditori, politici, dirigenti scolastici e sportivi

Città di Arena, tanti i riconoscimenti nella seconda edizione del premio – Video
Il Premio Città Arena

di Rossella Galati

Sono stati diversi i riconoscimenti conferiti nell’ambito della seconda edizione del Premio Città di Arena nel Vibonese. L’evento organizzato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonino Schinella, in collaborazione con l’associazione il delfino di Franco Buccinà, ha registrato la partecipazione di imprenditori, professionisti, medici, volontari che quotidianamente con il loro operato portano in alto il nome della Calabria in vari settori. Da Nuccio Caffo, dell’omonima azienda di distillati, a Rocco Colacchio, leader con la sua impresa nel settore dei prodotti da forno; da Vitaliano Papillo, presidente del Gal serre vibonesi all’associazione Libera di Vibo Valentia; dallo stilista Claudio Greco al sottosegretario di Stato, Dalila Nesci. [Continua in basso]

Il significato dell’iniziativa

«Il senso è quello di dare un premio a chi veramente si distingue nel quotidiano nella società – ha commentato Buccinà -. Tra gli altri, questa sera vengono premiati anche tre ragazzi di 10 anni che ogni mattina volontariamente vanno a pulire il castello. Anche qui sta la bellezza e l’innovazione di questo premio». «È un piacere avere ospiti illustri nel nostro comune – ha aggiunto il primo cittadino – che danno importanza e lustro all’iniziativa. Possiamo dire di ospitare ad Arena tra le migliori eccellenze della nostra regione».

Tra i premiati anche l’editore del network LaC Pubbliemme Diemmecom, Domenico Maduli quale eccellenza ed emblema di un territorio che vuole riscattarsi attraverso i risultati concreti delle sue realtà imprenditoriali. A ritirare per lui il riconoscimento è stato il direttore responsabile di LaC News24 Pierpaolo Cambareri. Madrina della serata, che è stata arricchita dall’ironia del comico Gigi Miseferi e ha registrato la presenza di Sossio Aruta e Ursula Bennardo, è stata Valeria Marini alla quale è stata conferita la cittadinanza onoraria. «Amo la Calabria – ha detto –, è una regione meravigliosa e i calabresi mi accolgono sempre con grande calore e affetto e questo mi riempie di gioia. È qualcosa che succede un po’ in tutta l’Italia ma qui in modo particolare».

Gli altri riconoscimenti

Gli altri riconoscimenti sono stati consegnati al professore e primario di Chirurgia dell’Annunziata di Cosenza Bruno Nardo; Giuseppe Rodolico, urologo dell’Asp di Vibo; al cardiologo dell’ospedale di Vibo, Giuseppe Carullo; all’imprenditore agricolo di Arena, Domenico Siciliano, produttore Ziccajanca; al dirigente scolastico del Liceo Scientifico di Vibo Valentia, prof.ssa Caterina Calabrese; all’associazione Nives di Zungri; al dirigente sportivo della Salernitana calcio avvocato Simone Lo Schiavo; ad Enrico Buonanno; al sindaco di Dasà, Raffaele Scaturchio; Salvatore Francesce; confraternita Maria Ss delle Grazie; all’azienda Apesana; Deborah Valente; Danilo Binetti; “Il sommo nell’arte”; all’impresa Serra Carbone.

Articoli correlati

top