lunedì,Febbraio 6 2023

Vibo, asilo nido: pubblicata la gara per la gestione tra continuità educativa e direttive per la mensa

Avviata dal Comune capoluogo la procedura per l'affidamento del servizio per il nuovo anno scolastico, periodo settembre 2022 giugno 2023: ecco i costi dell’appalto e i posti disponibili

Vibo, asilo nido: pubblicata la gara per la gestione tra continuità educativa e direttive per la mensa
Il Comune di Vibo Valentia

Avviata dal Comune di Vibo Valentia la procedura, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per l’affidamento della gestione dell’asilo nido comunale per l’anno scolastico 2022/2023, periodo settembre 2022 giugno 2023, per una durata approssimativa di 41 settimane. L’importo complessivo ammonta a 389.962,45 euro. Il disco verde al bando di gara è stato dato dalla dirigente di settore Adriana Teti. Fatto importante è che per «evitare il sorgere di possibili traumi nei bambini – si legge nella determina della dirigente -, derivanti da un possibile cambio degli educatori, si ritiene opportuno promuovere l’applicazione della clausola sociale, in modo da garantire la continuità educativa».

Nel capitolato di affidamento della gara si legge che «il servizio educativo sarà espletato in relazione al numero di bambini presenti dal lunedì al venerdì ed in base al calendario stabilito dall’amministrazione comunale che prevede un’apertura del nido 5 giorni a settimana. L’attività cesserà il 30 giugno 2023. Il numero del personale educativo impiegato giornalmente dovrà rispettare i parametri e le prescrizioni di legge e del relativo regolamento di attuazione. L’insufficienza rispetto ai suddetti parametri comporterà l’esclusione dell’offerta. La ditta appaltatrice dovrà fornire l’elenco nominativo del personale che impiegherà nel servizio, corredato dal curriculum professionale. Qualsiasi variazione del personale impiegato, in sede di esecuzione dell’appalto, dovrà essere autorizzata dall’amministrazione comunale. La ditta – si legge ancora nel testo del capitolato –  dovrà garantire la copertura delle assenze, a qualsiasi titolo, del personale educativo impegnato nella gestione del nido, con personale in possesso degli stessi titoli di quello sostituito.  Il personale educativo dovrà svolgere le attività previste dal progetto educativo prodotto a corredo dell’offerta». [Continua in basso]

Cosa è richiesto per garantire un buon servizio mensa

Il servizio mensa dovrà comprendere «la preparazione, la cottura dei pasti (nella cucina interna dell’asilo) e la somministrazione nel refettorio. La ditta appaltatrice – è scritto sempre nel capitolato – dovrà, pertanto, provvedere all’approvvigionamento dei generi alimentari ed alla preparazione e somministrazione, in loco di due  pasti giornalieri (merenda e  pranzo) dal lunedì al venerdì; a rispettare il menu approvato dall’Asp; ad adottare il manuale di qualità e autocontrollo metodo Haccp; a garantire il riassetto e la corretta tenuta della cucina; a somministrare preferibilmente pasti freschi e non surgelati, con prodotti a Km 0 e di provenienza biologica; a comunicare l’elenco dei fornitori;  all’utilizzo di materiali biodegradabili in ossequio alla normativa europea in tema di plastic free, alla normativa nazionale sui criteri minimi ambientali e la delibera di giunta comunale numero 78 del 23/04/2020.  La ditta appaltatrice dovrà, inoltre – viene annotato ancora – fornire l’elenco nominativo del personale ausiliario e di mensa che effettivamente sarà impiegato nel servizio, corredato da curriculum professionale. Qualsiasi variazione del personale impiegato in sede di esecuzione dell’appalto, dovrà essere autorizzata dall’amministrazione comunale. Il contingente numerico del personale addetto dovrà essere parametrato ai sensi della citata normativa regionale».

Verifiche e controlli

Il Comune di Vibo Valentia ha facoltà di accedere in ogni momento ai locali destinati all’asilo nido, «al fine – viene spiegato nel capitolato – di operare le opportune verifiche nel rispetto della disciplina recata dal presente capitolato e dal contratto di appalto, con particolare riferimento alla qualità ed alta qualità dei servizi prestati. Le verifiche saranno effettuate alla presenza dei responsabili della Ditta e le relative valutazioni conclusive saranno espresse per iscritto e comunicate alla ditta stessa».

Già pubblicato l’Avviso per le iscrizioni: 48 i posti disponibili

Ricordiamo che in precedenza è già stato pubblicato sempre dal Comune l’Avviso (ed il relativo modello di domanda) per le iscrizioni all’asilo nido comunale per l’anno 2022/2023.  La durata del servizio è fissata dal 15 settembre 2022 e, presumibilmente, fino al 30 giugno 2023.  Il calendario di apertura sarà il seguente: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 16,00, il sabato dalle 8,00 alle 12,00, comprensivo di mensa. Le domande, per l’iscrizione redatte sull’apposito modello disponibile sul sito internet del Comune e presso l’Ufficio dei servizi sociali, dovranno pervenire al protocollo generale dell’ente o alla Pec del Comune (protocollocomunevibo@pec.it) entro le ore 14 del 5 settembre 2022. Il numero dei posti disponibili per l’anno 2022/2023 è di 48 unità, con un possibile incremento del 10%. 

LEGGI ANCHE: Comune di Vibo, in arrivo fondi per realizzare nuovi asilo nido: ecco dove

ELGGI ANCHE: Asili a Vibo, Colloca (Gruppo misto): «Finalmente un bando in regola»

LEGGI ANCHE: Asilo nido, il Comune di Vibo apre le iscrizioni al nuovo anno: ecco i posti disponibili e la quota mensile

Articoli correlati

top