venerdì,Dicembre 2 2022

Polia, lo sportello d’ascolto è ora fruibile anche a cittadini non residenti

Comune e associazione Cda Calabria Odv hanno deciso di estendere il servizio anche a chi non abita stabilmente in paese

Polia, lo sportello d’ascolto è ora fruibile anche a cittadini non residenti
Il Municipio di Polia
Il municipio di Polia

Lo sportello d’ascolto, creato qualche mese fa dal Comune di Polia e dall’associazione Cda Calabria Odv (presieduta da Graziella Catozza), è ora fruibile anche ai cittadini non residenti a Polia. Ed invero, l’iniziativa dell’amministrazione comunale e dell’associazione Cda Calabria Odv, che ha come obiettivo il supporto psico-pedagogico a chiunque ne abbia bisogno, ha negli ultimi mesi riscosso un successo non indifferente. A seguito delle tante chiamate ricevute, il Comune e l’associazione hanno deciso di estendere il servizio pure a cittadini che non abitano nel territorio comunale di Polia.

A renderlo noto è la consigliera comunale Alessia Buccinnà, che detiene la delega alla Cultura, al Volontariato, all’Associazionismo, alle Pari opportunità e alle Politiche Giovanili. «Nel corso di questi mesi abbiamo assistito ad un’inaspettata affluenza allo sportello d’ascolto del Comune di Polia. Considerando le richieste ricevute, in accordo con l’Associazione CdA Calabria Odv-rete regionale Ascolto Antiviolenza e Fragilità, abbiamo deciso – spiega la Buccinà – di rendere fruibile lo sportello d’ascolto anche ai cittadini non residenti a Polia».
Si potrà beneficiare di tale servizio ogni lunedì, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, ed ogni venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00. Richiedere un supporto è semplice: basterà recarsi all‘interno della struttura comunale, oppure telefonare al numero indicato sul sito o ancora inviare una mail all’indirizzo: sportelloascoltopolia@gmail.com. Un’iniziativa importante a beneficio delle persone con particolari necessità che hanno bisogno di supporti psicologici pronti ed immediati.

Articoli correlati

top