domenica,Febbraio 5 2023

Festa dei defunti, a Ionadi parte l’iniziativa “Deporre un fiore, senza confini”

Il Comune attiverà un servizio che consentirà agli emigrati di omaggiare i loro cari, pur trovandosi distanti dalla loro terra natia

Festa dei defunti, a Ionadi parte l’iniziativa “Deporre un fiore, senza confini”

Annullare le distanze e omaggiare i cari di coloro che il destino, l’esigenza di costruirsi un futuro migliore o quant’altro, ha portato lontano dalla propria terra natia. È questa l’idea della nuova Amministrazione comunale di Ionadi, in vista dell’ormai imminente festività di Ognissanti. È questo, nello specifico, il fine ultimo dell’iniziativa “Deporre un fiore, senza confini”, messa in campo dal sindaco Fabio Signoretta e dalla sua maggioranza, «in particolar modo con l’impegno del consigliere con delega alle Aree cimiteriali Angelo Gentile», in occasione della ricorrenza del prossimo 2 novembre. [Continua in basso]

«L’Amministrazione comunale di Ionadi – spiega al riguardo il primo cittadino dell’Ente territoriale alle porte di Vibo Valentia – ha pensato di offrire la possibilità di deporre un fiore ai propri cari, a chiunque si trovi in ogni parte del mondo. I nostri concittadini che vivono nel Nord Italia, in Argentina, negli Stati Uniti o in qualsiasi altro luogo del mondo, potranno contattarci per rendere memoria ai propri cari, anche se si trovano fisicamente distanti dal cimitero di Jonadi. Per rendere concreta l’iniziativa – aggiunge – stamattina abbiamo sottoscritto una lettera, tradotta anche in lingua inglese e spagnola, da inviare a chiunque si trovi a vivere all’estero, in modo da mettere a disposizione un servizio che, con una semplice comunicazione Whatsapp, consentirà loro di non avvertire la distanza dalla propria terra e dai propri cari, in una giornata così significativa e importante».

Articoli correlati

top