domenica,Maggio 19 2024

Da Vibo un carico speciale di cibo e farmaci per i terremotati di Siria e Turchia

L'associazione Valentia e i giovani di Confindustria hanno unito le forze aiutare le persone colpite dal violento sisma dello 6 febbraio

Da Vibo un carico speciale di cibo e farmaci per i terremotati di Siria e Turchia

Il bilancio del violento sisma che il 6 febbraio ha colpito la Turchia e la Siria è di oltre 50 mila morti, migliaia di dispersi e milioni di senzatetto. Numeri impronunciabili e devastanti, ai quali si aggiungono quelli relativi ai crolli di case, alloggi, edifici, scuole e, nel novero, rientrano anche gli ospedali. Serve aiuto. L’Associazione Valentia e i giovani di Confindustria di Vibo Valentia hanno deciso di unire le forze per portare aiuto alle persone colpite dal sisma in Turchia e Siria. “Abbiamo organizzato un viaggio molto speciale attraverso dei Tir e successivamente con una nave destinata alle zone colpite dal sisma. – ha fatto sapere Anthony Lo Bianco, presidente dell’Associazione Valentia -. Il nostro obiettivo è consegnare cibo e prodotti sanitari alle famiglie che si trovano in difficoltà a causa della catastrofe naturale. Siamo consapevoli che la situazione in Turchia e Siria è difficile e complicata, ma crediamo che ogni gesto di solidarietà possa fare la differenza”. [Continua in basso]

“Grazie alla generosità delle aziende del territorio – ha spiegato Lo Bianco – siamo stati in grado di donare cibo e prodotti sanitari per le persone in difficoltà. Vogliamo ringraziare in modo particolare il direttore di Confindustria Anselmo Pungitore e il presidente dei Giovani di Confindustria, Natale Santacroce. Possiamo solo immaginare il sorriso sui volti dei bambini quando riceveranno i pacchi di cibo e prodotti sanitari. Questo ci dà la forza per continuare il nostro impegno quotidiano e per cercare di fare la differenza nella vita delle persone. Siamo consapevoli che questo viaggio non risolve tutti i problemi delle persone colpite dal sisma in Turchia e Siria, ma ci auguriamo che abbia portato un po’ di sollievo alle famiglie. Ci auguriamo che questo gesto di solidarietà possa ispirare altre persone a fare la loro parte per aiutare le persone che si trovano in difficoltà in tutto il mondo. Ringraziamo la console generale onoraria della Turchia in Italia, Pınar Uğursal Bolognini, con la quale abbiamo definito i dettagli dell’iniziativa in modo che possa essere il più possibile rapida e concreta. Un grazie di cuore – ha concluso il presidente di Associazione Valentia – a tutte le aziende che hanno donato per aiutare le popolazioni in difficoltà. La Calabria è anche questo”.

LEGGI ANCHE: Terremoto in Turchia e Siria: il Comune di Vibo avvia una raccolta di beni e medicinali

Terremoto in Turchia e Siria, dalla Calabria pronti a partire uomini e aiuti

Articoli correlati

top