venerdì,Luglio 12 2024

Calabria che lavora: premiato a Palmi il network LaC

Tante le personalità del mondo dell'imprenditoria, della cultura, del giornalismo. Madrina della serata Carmen Russo

Calabria che lavora: premiato a Palmi il network LaC

di R.G.
Dopo essere stata presentata alla Camera dei Deputati lo scorso mese di aprile, al Capo Sperone resort di Palmi è andata in scena la 23° edizione del Premio Calabria Che Lavora Eccellenze Calabresi. La GB Eventi presieduta da Anna Patania e Franco Buccinà, ha così rinnovato un appuntamento che ogni anno vuole dare il giusto riconoscimento a imprenditori, artisti, giornalisti e dunque personalità diverse che in vari settori portano in alto il nome della Calabria, selezionati dal Comitato Tecnico Scientifico, presieduto da Natale Princi, che quest’anno vanta la presenza di un premio Nobel Chen Yang del gruppo Artemisia con il plurilaureato prof. Cianciarelli.

Riconoscimenti per LaC

Anche quest’anno madrina dell’evento è stata Carmen Russo. A ricevere il prestigioso riconoscimento in questa edizione anche il network LaC che ha incassato tre premi: uno per LaC Onair, canale 17, come “migliore radio calabrese dell’anno che attraverso la radiovisione e quindi il giusto mix di musica e informazione è seguita da molti ascoltatori, soprattutto giovani”; uno per l’intero gruppo e quindi come “migliore televisione dell’anno”, alla memoria di Michele Porcelli; e infine il premio migliore trasmissione televisiva dell’anno al format Mammasantissima di Pietro Comito “per gli ascolti e gli utenti social raggiunti”. A rappresentare il gruppo Pubbliemme, presieduto dal presidente Domenio Maduli e dal direttore generale Maria Grazia Falduto, è stato il giornalista Agostino Pantano. CONTINUA A LEGGERE QUI: Calabria che lavora, incetta di premi per il network LaC: la consegna a Palmi

top