Il liceo di Soriano guida la classifica Agnelli dei migliori istituti vibonesi

È quanto emerge dall’annuale rapporto stilato dalla Fondazione che, attraverso il portale Eduscopio, censisce le scuole superiori in base al rendimento universitario degli studenti che le hanno frequentate
È quanto emerge dall’annuale rapporto stilato dalla Fondazione che, attraverso il portale Eduscopio, censisce le scuole superiori in base al rendimento universitario degli studenti che le hanno frequentate
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tra il primo liceo calabrese in classifica e l’ultimo (un istituto parificato) ci sono ben 45 punti di differenza. È la distanza che separa l’Antonio Guarasci di Rogliano dal Sirleto di Catanzaro. È quanto emerge dall’annuale rapporto stilato dalla Fondazione Agnelli, che attraverso il portale Eduscopio censisce le scuole superiori in base al rendimento universitario degli studenti che le hanno frequentate. La graduatoria è stata stilata utilizzando l’indice Fga, che mette insieme la media dei voti conseguiti all’Università e la percentuale di esami superati dai diplomati di ogni scuola, dando lo stesso peso (50 e 50) a entrambi i parametri utilizzati.

Informazione pubblicitaria

Vibo Valentia. Entro un raggio di 30 chilometri da Vibo Valentia, troviamo il liceo classico Michele Morelli con 60,36, seguito dal Bruno-Vinci di Nicotera (58,14) e dal Galluppi di Tropea (51,95). Con riferimento ai licei scientifici, invece, in cima alla classifica troviamo il Machiavelli di Soriano (66,79), seguito dal Luigi Enaudi di Serra San Bruno (63,61) e dal liceo scientifico Berto di Vibo (59,46). Fuori dal podio, l’Is Filadelfia (56,88) e l’Is Tropea (52,35).

Cosenza. Il migliore liceo calabrese in assoluto, almeno secondo gli indicatori della Fondazione Agnelli, è in provincia Cosenza, a Rogliano, dove lo scientifico Antonio Guarasci viene accreditato da un indice Fga di 70,3. Tra le scuole superiori a indirizzo classico, svetta il liceo Galileo Galilei, a Paola – con un indice Fga di 60,17 – seguito dal Gioacchino da Fiore (59,22) a Rende, il Bernardino Telesio (58,82), il Vincenzo Julia di Acri (53,25) e il liceo classico dell’Ic di Luzzi (51,98). Sempre in provincia di Cosenza, tra gli istituti a indirizzo scientifico, oltre al Guarasci di Rogliano, che come detto guida la classifica, troviamo l’Is di Amatea (62,54), il Pitagora di Rende (61,58) e il liceo Gaetano Bernardino Scorza di Cosenza che fa registrare un indice di 60,74. Tutti gli altri si attestano sotto i 60 punti.

Crotone. Passando al territorio di Crotone, sempre con riferimento alle scuole entro 30 chilometri dal capoluogo di provincia, sono solo due gli istituti a indirizzo classico presenti nella classifica di Eduscopio: i licei Pitagora (58.42 punti) e Diodato Borrelli di Santa Severina (48,08). Nella stessa provincia, per gli istituti a indirizzo scientifico, il primato spetta allo Strongoli di Crotone, con 59,36 punti. Seguono il Filolao di Crotone (58,61), il Raffaele Lombardi Satriani di Petilia Policastro (52,5) e il liceo Benedetto XVI, ultimo in classifica, con appena 31,22 punti Fga.

Catanzaro. È poi la volta della provincia di Catanzaro, dove al primo posto c’è un liceo classico privato, il Sant’Antonio da Padova nel Comune di Soverato, con 65,33 punti, che fa quasi tre volte meglio dell’ultimo in classifica, il liceo Cardinale Sirleto, un altro istituto paritario, che si ferma a quota 25,12. Per quanto riguarda i licei classici statali, da segnalare il Galluppi (59,42) e il Francesco Fiorentino di Lamezia (57,48). Tutti statali, invece, i licei a indirizzo scientifico citati nella classifica della Fondazione Agnelli. In vetta l’istituto Luigi Siciliani con 69,91 punti, seguito dal Galileo Galilei di Lamezia (67,79), il Luigi Costanzo di Decollatura (65,24), l’Ettore Majorana di Girifalco (63,06), l’Enrico Fermi di Catanzaro (61,88) e il Guarasci di Soverato (61,87). Tra i 52 e i 57 punti, invece, tutti gli altri licei scientifici catanzaresi.

Reggio Calabria. Infine, la provincia di Reggio Calabria, che per i licei classici vede svettare il Tommaso Campanella con 62,66 punti, seguito dal Familiari di Melito Porto Salvo (55,93). Agli ultimi tre posti figurano il convitto Campanella (52,18), il Raffaele Piria di Rosarno (45,42) e il Nostro-Repaci di Villa San Giovanni (41,26). A guidare la classifica reggina dei licei scientifici è il Leonardo da Vinci, con 65,67, tallonato dall’Alessandro Volta (56,55) e dall’Enrico Fermi di Bagnara (55,46). L’osservatorio della Fondazione Agnelli consente di indagare anche gli altri istituti superiori a indirizzo linguistico, artistico, economico, tecnologico. Per ricerche più approfondite, dunque, basta raggiungere la relativa pagina web di Eduscopio.