Violenza di genere, a Soriano si ragiona sul ruolo delle istituzioni e della stampa

Interessante confronto promosso dall’amministrazione comunale in occasione delle Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
Interessante confronto promosso dall’amministrazione comunale in occasione delle Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

In concomitanza  con la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e designata per la data del 25 novembre, l’Amministrazione comunale di Soriano promuove il convegno “Violenza di genere. Il ruolo delle istituzioni e degli organi di informazione“. L’incontro, che si terrà domenica 24 novembre, alle ore 17, presso il Palazzo comunale del Complesso monumentale e archeologico dell’antico Convento di San Domenico in Soriano, si apprende da una nota, «vuol essere un’occasione di approfondimento intorno alle misure che le istituzioni sono chiamate a mettere in campo per contrastare il fenomeno della violenza di genere, che purtroppo continua a occupare le principali pagine della cronaca». Il Convegno conta la partecipazione di rappresentanti di Enti, istituzioni, esponenti degli ambienti giuridici, politici, giornalistici ed ecclesiali, che offriranno spunti di riflessione per promuovere la cultura alla parità, contro quei rapporti di potere diseguali che pongono le donne in uno stato di subordinazione. Verranno approfonditi i temi giurisprudenziali alla luce della recente approvazione della legge del 19 luglio 2019, nota come “Codice Rosso“, che apporta modifiche al codice penale e procedura penale, oltre ad altri assetti. Riflettori accesi sul ruolo dei giornalisti nella divulgazione di articoli e servizi, che, attraverso una scrittura attenta e professionale, possono accendere un faro sulla prevenzione. [Prosegue sotto la pubblicità]

Informazione pubblicitaria
Comune di Soriano
Il Comune di Soriano, sede del convegno

L’Amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Bartone, «intende porsi contro ogni azione repressiva di una cultura patriarcale, attuata dal maschio, che, ancora oggi , permea la società. Attraverso questo, altri eventi e azioni concrete, il Comune di Soriano Calabro promuove un protocollo di collaborazione tra i centri antiviolenza e gli Enti, per intensificare la rete a supporto delle donne vittime di violenza». Dopo il saluto istituzionale del sindaco, il convegno sarà moderato da Carmen Bellissimo, corrispondente per il Quotidiano del Sud, la quale presiederà la tavola dei relatori composta da Stefania Figliuzzi, presidente dell’associazione “Attivamente Coinvolte Onlus”; Maria Limardo, sindaco di Vibo Valentia; Maria Molinaro, commissario capo in quiescenza e già comandante di Reparto della Polizia penitenziaria della casa circondariale di Paola; Cristina Iannuzzi, giornalista e direttore di LaCNews24; Nicole Gagliardi, psicologa; Giuseppe Mangialavori, senatore della Repubblica; Giancarlo Pittelli, penalista; Gianluca Prestia, corrispondente per l’Ansa e giornalista redattore de il Quotidiano del Sud; padre Giovanni Calcara, domenicano, docente di Dottrina sociale della Chiesa e di Sociologia nell’istituto teologico “San Tommaso d’Aquino ” di Messina. È prevista la presenza del prefetto Francesco Zito e del questore Annino Gargano; del comandante della Compagnia dei carabinieri di Serra San Bruno, Marco Di Caprio e del comandante della Stazione dei carabinieri di Soriano Calabro, Barbaro Sciacca. Per l’occasione, negli ambienti del Palazzo comunale sarà esposta una serie di opere dell’artista Rocco Luciano, che trova corrispondenza con il tema del convegno.