Tecnica ed etica del giornalismo per difendersi dalle fake news – Video

Il tema affrontato nel corso del progetto di educazione alla sostenibilità organizzato dal club Unesco insieme all’Istituto tecnico economico “Galilei” di Vibo
Il tema affrontato nel corso del progetto di educazione alla sostenibilità organizzato dal club Unesco insieme all’Istituto tecnico economico “Galilei” di Vibo
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria


Si è parlato anche di tecnica e di etica del giornalismo nella “Settimana Unesco di educazione alla sostenibilità”, il progetto a più tappe rivolto agli studenti dell’Istituto tecnico Galilei di Vibo Valentia. Agostino Pantano, giornalista del nostro networkha interagito con gli allievi sulla composizione di un servizio giornalistico, illustrando anche le opportunità e le insidie offerte dalla rete internet, che impone ancora di più ai ragazzi una attenta conoscenza della fonte delle informazioni, per distinguere le notizie vere dalle fake news. Calata nella realtà del progetto “Riduco-riuso-riciclo”, ideato dall’artista Angelica Artemisia Pedatella, questa premessa è servita al cronista per spiegare che vi sono tanti modi per utilizzare i social denunciando casi di inquinamento e pericoli per la salute, ma l’unico che prevede l’inchiesta e la denuncia è quello che passa attraverso la professionalità del giornalista. Chi informa sull’ambiente, ha concluso Pantano, deve andare oltre l’indignazione in cui molto spesso gli utenti della rete si esercitano, quindi informarsi per informare perché l’obiettivo non è la spettacolarizzazione bensì la soluzione del problema che incombe sui cittadini.