Ecco il “Consiglio comunale dei ragazzi” a Mileto, eletto il sindaco baby

Ben sei le liste che si sono sfidate oggi nella competizione elettorale che ha coinvolto le scuole del comune capoluogo e della frazione Paravati
Ben sei le liste che si sono sfidate oggi nella competizione elettorale che ha coinvolto le scuole del comune capoluogo e della frazione Paravati
Informazione pubblicitaria
Il sindaco baby di Mileto al centro della foto
Informazione pubblicitaria

Mileto ha da oggi il suo baby sindaco. È Giulia Ciccone, a capo della lista numero 2 “L’alba di un nuovo futuro”. Il “verdetto” è scaturito al termine delle elezioni svoltesi oggi dalle 9 alle 13 nei quattro seggi allestiti nelle scuole di Mileto e della frazione Paravati. Il primo baby sindaco della storia della cittadina normanna ha avuto la meglio, con 99 preferenze e 12 voti di scarto, sul leader della lista numero 6 “Costruiamo un nuovo futuro” Jennifer Pititto. Giulia Ciccone è la figlia dell’attuale consigliere di maggioranza, nonché ex presidente della locale Pro loco, Francesco Ciccone. Sei le liste presentatesi ai nastri di partenza, a dimostrazione di quanto sentita e partecipata sia stata la baby rassegna elettorale. Oltre a quelli della vincitrice e della sua immediata inseguitrice, in campo con propri gruppi sono scesi gli altri 4 candidati a sindaco: Enza Polito (La voce dei ragazzi), Lorenzo Occhiato (Giovani alla ribalta), Vanessa Arena (Uniti per un futuro migliore) e Michele Costa (Lottiamo per una Scuola migliore). Ogni lista ha potuto presentare dodici aspiranti consiglieri più il candidato a sindaco. [Prosegue sotto la pubblicità]

Informazione pubblicitaria
Gli auguri del sindaco Giordano

Dalle urne è scaturito anche il primo baby consiglio comunale di Mileto. Dell’assise, oltre che il sindaco in erba e gli altri 5 capilista, faranno parte anche i piccoli consiglieri Francesco Bartone, Nazzareno Gagliardi, Francesca Lico, Natalie Pontoriero, Rocco Ciccone, Nicola Muzzopappa, Fabrizio Mangone e Giuseppe Dinardo. Otto risultano gli eletti della Scuola media e quattro quelli di Scuola elementare. La baby consiliatura durerà in carica per tutto il corso dell’anno scolastico. La Ciccone rappresenterà ufficialmente la popolazione studentesca e parteciperà con diritto di parola, e non di voto, alle sedute del consiglio comunale degli adulti guidato dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano. Prenderà parte, inoltre, alle manifestazioni ufficiali che si terranno sul territorio, usando come distintivo sindacale la fascia tricolore sulla spalla sinistra. Il nuovo “giovane” organismo avrà, nello specifico, il compito di collaborare con l’assise consiliare in via consultiva nelle materie attinenti: all’ambiente, allo sport, al tempo libero, alla cultura e allo spettacolo e alla pubblica istruzione. L’iniziativa è indubbiamente valida e può risultare fondamentale per avvicinare le future generazioni alla politica e alle istituzioni locali. Basta, però… che non venga presa troppo sul serio.