Diritti dei bambini, l’Unicef e la “Murmura” compongono l’inno provinciale – Video

Gli studenti si sono esibiti sul brano scritto dal presidente dell’associazione Aurelio e musicato dal maestro Romano. Tante presenze all’iniziativa nei locali dell’istituto
Gli studenti si sono esibiti sul brano scritto dal presidente dell’associazione Aurelio e musicato dal maestro Romano. Tante presenze all’iniziativa nei locali dell’istituto
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Mettere in risalto le competenze musicali dei ragazzi e coniugarle con l’appello al rispetto dei diritti dell’infanzia. La scuola “Murmura” è stata protagonista di questo connubio nel corso del concerto organizzato per inaugurare l’inno provinciale dell’Unicef, il cui testo è stato scritto proprio dal presidente provinciale Gaetano Aurelio e musicato dal docente Antonio Romano insieme ad alcuni colleghi e agli alunni dell’istituto. La musica, in questo caso, ha fatto da battistrada ad una richiesta che viene proprio dai più giovani, come spiegato dalla dirigente Tiziana Furlano e sottolineato anche da don Peppino Fiorillo, già referente provinciale di Libera. La Convenzione per i diritti dei bambini, di cui quest’anno ricorre il trentennale, è stata al centro anche di una richiesta specifica da parte dell’Italia, come rimarcato dall’assessore alla Pubblica istruzione Franca Falduto, presente all’evento.

Informazione pubblicitaria