domenica,Settembre 26 2021

Paravati, i giovani ritinteggiano il muro della parrocchia di Natuzza

La risposta dei ragazzi dell’oratorio all’azione vandalica perpetrata nella notte di Capodanno. Iniziativa condotta insieme ai parroci Muscari e Pileci

Paravati, i giovani ritinteggiano il muro della parrocchia di Natuzza

Paravati non ci sta. Arriva immediata la risposta dei giovani della frazione di Mileto, ai “miserabili” che la notte di Capodanno hanno imbrattato e riempito di frasi oscene il muro dell’oratorio parrocchiale “Santa Maria degli Angeli”, intitolato alla serva di Dio Natuzza Evolo. Un gesto ignobile, documento e denunciato questa mattina da Il Vibonese. Le pareti, adiacenti alla piazzuola in cui i ragazzi amano giornalmente soggiornare e svolgere attività aggregative, erano state decorate giusto un anno fa dai bambini e dai giovani iscritti al catechismo, quale segno di civiltà e di riscatto del territorio. Dagli stessi che – a poche ore dall’azione vandalica – assieme al parroco don Domenico Muscari e al suo vice don Giuseppe Pileci, “armati” di pennello, pittura e il resto dell’occorrente, questo pomeriggio hanno rimesso a nuovo le parti danneggiate. Un modo per dire no a chi punta a distruggere quanto di buono persiste sul territorio. Uno “schiaffo” indirizzato a coloro che si sono macchiati di quest’ultimo episodio, ma anche ai manigoldi che negli ultimi tempi hanno più volte tentato di intrufolarsi e di rubare quanti di buono c’è all’interno dell’oratorio intitolato a Mamma Natuzza, punto di riferimento per i giovani, realtà parrocchiale foriera di attività socio-educative e religiose a favore delle fasce deboli del territorio e dell’intera comunità di Paravati.

top