Sclerosi multipla, torna anche nel Vibonese la Settimana dei lasciti

La campagna è promossa annualmente dall’Aism con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio nazionale del Notariato
La campagna è promossa annualmente dall’Aism con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio nazionale del Notariato
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ha preso il via anche nella provincia di Vibo Valentia la “Settimana nazionale dei lasciti”, promossa annualmente dall’Associazione italiana sclerosi multipla e dalla sua Fondazione, con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio nazionale del Notariato. Nell’ambito della manifestazione, nella città capoluogo un incontro con i notai è previsto per sabato 25 gennaio, a partire dalle 15.30, all’interno del “Valentianum”, occasione unica per approfondire il tema delle successioni testamentarie e scoprire come, attraverso un lascito solidale, sia possibile dare un futuro alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

All’evento interverranno il presidente della Sezione provinciale Aism Salvatore Lico, il presidente dell’Ordine degli avvocati di Vibo Valentia Domenico Sorace e i notai Armanda Ilaria Miceli e Zaira Lo Bianco. «Sostenere con una disposizione testamentaria l’Associazione italiana sclerosi multipla e la sua Fondazione – sottolinea oggi il presidente Lico – significa dare un futuro alla ricerca scientifica per trovare la causa e la cura definitiva della malattia e per garantire oggi una buona qualità di vita. In questo contesto, l’appuntamento del prossimo 25 gennaio rivestirà particolare importanza, perché permetterà di sensibilizzare, informare e soprattutto offrire un servizio di consulenza in materia successoria».

L’annuale campagna sui lasciti testamentari si intitola “Tu sei futuro”. Essa è accompagnata dal significativo messaggio: “Il mio presente è la sclerosi multipla, il mio futuro sei tu. Con un lascito ad Aism tu sarai quella cura che ancora non c’è”, teso proprio adaumentare nei cittadini la consapevolezza sull’importanza di fare testamento e di poter decidere di contribuire a migliorare il futuro di molte persone con Sm e dei loro familiari, affidando il proprio impegno a una semplice volontà mediante un lascito solidale. La sclerosi multipla è  una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. In età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, portando all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica. Nel corso della “Settimana nazionale dei lasciti” in programma fino al prossimo 26 gennaio, informazioni al riguardo si possono chiedere al numero verde dedicato800.094464.

Informazione pubblicitaria