venerdì,Luglio 19 2024

Coronavirus e scuole chiuse, il “Vinci” di Nicotera attiva la didattica a distanza

Per tutta la durata della sospensione delle attività stabilita dal Dpcm l’Istituto si avvarrà delle potenzialità del sistema Argo Scuola Next. Il plauso del Psi

Coronavirus e scuole chiuse, il “Vinci” di Nicotera attiva la didattica a distanza

L’Istituto Omnicomprensivo “B. Vinci” di Nicotera non si fa trovare impreparato di fronte all’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro Paese e non solo. Si tratta, fanno sapere dall’istituto, di «uno stato emergenziale in continua evoluzione che impone ai dirigenti scolastici e ai docenti, strategie atte a garantire un servizio pubblico essenziale agli studenti».

Il dirigente scolastico Marisa Piro, al termine della conferenza dei responsabili di plesso riunita in modalità telematica nella mattinata di oggi, ha inteso rassicurare studenti, famiglie e personale. «Stiamo studiando tutte le misure necessarie –  ha dichiarato – per combinare la continuità didattica delle scuole con l’emergenza e il suo eventuale protrarsi. Siamo già operativi in ogni scuola di ordine e grado facente parte della grande comunità educante dell’Omnicomprensivo “B. Vinci” per soluzioni sperimentali di didattica telematica a distanza».  

Alla riunione erano presenti i rappresentanti degli istituti facenti parte dell’Omnicomprensivo (Iti A. Russo, Liceo Classico B. Vinci, scuola Media C. Alvaro di Limbadi, le scuole dell’infanzia e primaria di Limbadi). La decisione maturata in piena collaborazione è quella dell’attivazione, per la durata della sospensione delle attività didattiche stabilite dal Dpcm, delle modalità di didattica a distanza sfruttando anche le potenzialità del sistema Argo Scuola Next.

Documenti scaricabili sulla piattaforma digitale, esercizi collaborativi, Argo Did Up, Flipped classroom queste alcune delle possibilità offerte dagli Istituti nicoteresi alla sua utenza. Al “Vinci” quindi in questi giorni di emergenza coronavirus, docenti e dirigente parlano di smart working. A margine della riunione, al dirigente scolastico, contattato telefonicamente, preme sottolineare l’impegno e la dedizione dell’intera classe docente che sin da subito si è mobilitata al fine di mantenere la continuità didattica attraverso percorso di didattica alternativa.

Plauso all’iniziativa da parte della sezione nicoterese del Partito socialista italiano guidata da Gian Maria Lebrino. «Ci complimentiamo con la dirigente Marisa Piro per aver voluto attivare la didattica a distanza. Una decisione importante e lungimirante, voluta in un momento così difficile e particolare. Riuscire nel continuare le attività scolastiche è un’ottima notizia. La scuola riveste un ruolo primario nella società e bloccare tutto significherebbe aggiungere disagi al danno. È importante non farsi prendere dal panico e dallo sconforto ma bensì trovare soluzioni per tornare alla “normalità”. Ci auguriamo che anche altri istituti facciano lo stesso».

top