L’associazione Valentia dona visiere ai medici dei poliambulatori

Il presidente del sodalizio di giovani vibonesi, Anthony Lo Bianco: «Sono esposti al virus tanto quanto i loro colleghi ospedalieri»
Il presidente del sodalizio di giovani vibonesi, Anthony Lo Bianco: «Sono esposti al virus tanto quanto i loro colleghi ospedalieri»
Informazione pubblicitaria

Proseguono le molteplici donazioni dell’associazione Valentia volte a fronteggiare la pandemia da Covid-19, tramite la raccolta fondi che ha visto l’adesione di decine di associazioni, aziende e centinaia di cittadini, in collaborazione con Calabria Food e Welcome To Favelas Vibo. In questa settimana, infatti, ha pensato alla sicurezza non solo del proprio presidio ospedaliero, donando ulteriori tre monitor multiparametrici, ma anche degli operatori del territorio, ai medici dei poliambulatori dell’Asp di Vibo Valentia, donando 90 visiere protettive, dispositivi di sicurezza fondamentali per rendere più agevole il lavoro del personale medico e per garantire altresì la sicurezza degli utenti.

«Abbiamo sentito il dovere di dare il nostro sostegno anche agli specialisti dei poliambulatori della provincia di Vibo Valentia – sostiene il presidente Anthony Lo Bianco – ai medici che hanno ripreso a pieno regime l’attività ambulatoriale, i quali non sono meno a rischio dei loro colleghi ospedalieri; a coloro i quali con grande spirito professionale e abnegazione, stanno donando il proprio impegno giornaliero per i cittadini del comprensorio vibonese, in completa aderenza e assonanza con le linee strategiche del sistema sanitario. I ragazzi della Valentia – aggiunge Lo Bianco – continuano senza sosta a donare il proprio solerte impegno per rendere il territorio vibonese e i suoi cittadini più sicuri, per arginare nel migliore dei modi l’emergenza sanitaria che ci sta affiggendo da ormai diversi mesi».