Pulizia dei terreni privati, il Comune di Vibo passa alle maniere forti

Preannunciate sanzioni ed interventi in danno dei proprietari delle aree interessate da abbandono per “eliminare possibili inconvenienti all’incolumità delle persone e alla sicurezza stradale”
Preannunciate sanzioni ed interventi in danno dei proprietari delle aree interessate da abbandono per “eliminare possibili inconvenienti all’incolumità delle persone e alla sicurezza stradale”
Informazione pubblicitaria
Il MeetUp: "Erbacce tagliate e lasciate in strada"

Il Comune di Vibo Valentia passa alle vie di fatto per stroncare la cattiva abitudine di quanti, proprietari di terreni limitanti con le strade comunali, ne trascurano la manutenzione danno luogo a criticità che possono compromettere la sicurezza di automobilisti e pedoni. «L’amministrazione comunale – si spiega in un comunicato – dal canto suo si è già adoperata attraverso interventi oculati, e con non pochi sforzi, per la pulizia di quanto di proprietà comunale; in particolare interventi radicali si stanno effettuando su marciapiedi, aiuole, margini stradali e su tutto il verde pubblico nella speranza di stimolare ogni privato cittadino affinché adegui la sua proprietà alle condizioni minime di vivibilità».

Ora, «dopo aver formalmente intimato ai proprietari delle aree interessate al rispetto in materia», si passerà «all’attività repressiva, sia con l’elevazione dei verbali amministrativi quando con gli interventi di pulizia in danno dei proprietari delle aree interessate dall’abbandono, che ad oggi non hanno inteso procedere alla pulizia dei terreni per l’eliminazione di ogni inconveniente che possa arrecare pregiudizio per la pubblica e privata incolumità, alla sicurezza stradale nonché al mantenimento del decoro pubblico».