Mileto, alunni della scuola elementare verso l’anno scolastico a Villa della Gioia

La struttura di Paravati ospiterà da settembre i bambini in attesa che si concludano i lavori di messa in sicurezza della sede abituale
La struttura di Paravati ospiterà da settembre i bambini in attesa che si concludano i lavori di messa in sicurezza della sede abituale
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Diventa sempre più concreta la possibilità che gli alunni della scuola elementare “Giuseppe Morabito” di Mileto, a settembre inizino il nuovo anno nella Villa della Gioia di Paravati, sotto l’occhio amorevole della serva di Dio Natuzza Evolo. Un’evenienza dettata dalla necessità del Comune di trovare sul territorio locali idonei ad ospitarli temporaneamente, nell’attesa che si concludano i lavori di ammodernamento e messa in sicurezza dell’edificio che nella città capoluogo ospita la sede principale dell’Istituto. Ancor di più in tempi in cui la società si ritrova costretta a fare i conti con la pandemia da Covid-19. Il plesso individuato dall’amministrazione cittadina, guidata dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano è il piano sottostante l’Auditorium, che nell’occasione sarà occupato per dar spazio alle aule della “Morabito”. [Continua]

Informazione pubblicitaria

Questa mattina, intanto, ulteriore sopralluogo del primo cittadino di Mileto con il vice sindaco Domenico Pontoriero, l’assessore Fortunata Pontoriero e i responsabili dell’Ufficio tecnico, per la cura degli ultimi dettagli, necessari al trasferimento delle classi all’interno della Villa della Gioia. “In locali belli, nuovi e spaziosi – sottolinea oggi il sindaco, confermando che il trasloco è ormai cosa fatta – che sembrano fatti apposta per ospitare i nostri alunni in questa fase di lavori e di emergenza coronavirus. Sarà bello vedere a settembre, su questo luogo sacro, la gioia dei bambini della scuola elementare. Proprio qui, all’interno della spianata della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” che ospita la tomba di Natuzza, la quale – aggiunge – sicuramente anche in questo caso avrà messo la sua buona parola affinché tutto vada a buon fine. Al riguardo, stiamo già predisponendo una riorganizzazione del servizio di scuolabus, che permetta agli alunni di frequentare le lezioni”. Il primo cittadino di Mileto, in conclusione, ringrazia il presidente della Fondazione, Pasquale Anastasi, e il direttore della Casa per anziani “Monsignor Pasquale Colloca”, padre Michele Cordiano, “per l’ampia e generosa disponibilità dimostrata nell’occasione”.