Il dottor Cammarota in pensione, a Vibo Marina unanime riconoscenza per il “medico in bicicletta”

Attestati di stima all’indirizzo del professionista già impegnato in politica da consigliere comunale e provinciale. E ora sono in tanti a sperare in suo ritorno all’impegno sociale
Attestati di stima all’indirizzo del professionista già impegnato in politica da consigliere comunale e provinciale. E ora sono in tanti a sperare in suo ritorno all’impegno sociale
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Non sempre si trovano le parole per esprimere la propria gratitudine ad un medico che ci ha assistito per un lungo periodo della vita, ma gli ex pazienti del dottor Cammarota non solo hanno voluto esprimere la propria riconoscenza allo stimato professionista con una valanga di messaggi sui social, ma hanno anche organizzato una piccola cerimonia di commiato. I veri medici non guariscono solo il dolore fisico, ma aiutano emotivamente a superare la sofferenza.

Informazione pubblicitaria

Ferdinando Cammarota, per tutti i suoi assistiti,  è stato questo, un buon dottore ma anche una gran bella persona dal punto di vista umano, molto più di un semplice medico. Il medico di famiglia è una figura importante nella vita di ogni individuo perché è in grado non solo di curare ogni patologia comune, ma spesso è una vera memoria storica dello stato di salute del paziente. Ferdinando aveva ereditato la nobile professione dal padre, anche egli medico condotto di Vibo Marina, motivo per cui non era raro che alcune famiglie fossero state seguite dai Cammarota per più generazioni. Tuttavia succede anche che il medico di famiglia debba, prima o poi, andare in pensione.

Nel caso del dottor Ferdinando questo inevitabile momento è stato salutato da una pioggia di ringraziamenti e di attestati di stima. Amici e pazienti gli hanno anche reso omaggio, nel corso della piccola cerimonia organizzata per salutarlo, con la consegna di una targa-ricordo che lo ritrae in sella a una bicicletta. Nessuno, infatti, ha mai potuto vederlo alla guida di un’auto, effettuava le visite domiciliari recandosi a casa dei pazienti con la sua due ruote. Sembrano immagini di altri tempi. Il motivo di questa scelta era dovuto alla profonda fede ambientalista che lo ha sempre animato. Fondatore del movimento “L’argonauta” e rappresentante  politico dei “Verdi” in provincia di Vibo negli anni ‘80, Cammarota era stato anche promotore di un movimento per l’autonomia comunale della sua Vibo Marina ed ha anche un passato importante nel campo  della politica attiva. Più volte consigliere comunale, e per una consiliatura anche consigliere provinciale, si era sempre distinto per la sua sobrietà, riservatezza, rispetto per le istituzioni e per coloro che lo avevano votato, rimanendo sempre fedele al compito assegnatogli dai suoi elettori. Ora sono in molti ad augurarsi che il pensionamento coincida con una ripresa del suo impegno sociale e politico, ritenendo la sua presenza ancora importante per far uscire la cittadina portuale dalla marginalità e dallo stato di abbandono in cui versa da anni.