L’Orchidea dell’Unicef per combattere la malnutrizione dei bambini

Presentata al Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Vibo la campagna promossa dall’associazione benefica in occasione della Festa dei nonni
Presentata al Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Vibo la campagna promossa dall’associazione benefica in occasione della Festa dei nonni
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I prossimi 26 e 27 settembre, in occasione della Festa dei nonni, l’Unicef torna – con la partecipazione di 11.000 volontari – in oltre 2.300 piazze di tutta Italia con l’iniziativa dell’Orchidea, rimandata da marzo scorso a causa del Covid 19.

“Regala ai nonni una bella Orchidea” sarà a sostegno della campagna “Ogni bambino è vita” per salvare i bambini colpiti da malnutrizione, che è co-responsabile ogni anno della morte di circa 3 milioni di bambini. Per il suo decimo compleanno l’orchidea si moltiplica: a fronte di un contributo minimo sarà possibile scegliere tra quattro tonalità di colore disponibili.

Giovedì 24 settembre, nei locali del Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Vibo Valentia, Goodwill Ambassader (Ambasciatori di buona volontà  Unicef), si è tenuta la consueta conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa. [Continua]

Informazione pubblicitaria

Il comandante provinciale Maria Cavaliere, dopo aver salutato e ringraziato i presenti, ha rimarcato i principi comuni tra i Vigili del fuoco e l’Unicef a sostegno dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nonché lo spirito di partecipazione con il quale il personale del Comando provinciale di Vibo Valentia aderisce alle iniziative messe in campo dal Comitato provinciale per l’Unicef di Vibo Valentia.

Il presidente del Comitato provinciale di Vibo Valentia per l’Unicef, Gaetano Aurelio, ha esordito ringraziando tutti: il comandante dei vigili, il vice Nicola Staiti, Domenico Ferito, il presidente dell’associazione nazionale dei Vigili del fuoco Salvatore Longo, i volontari e le associazioni che lavoreranno nelle piazze (saranno ben 16 nella Provincia: Arena, BrognaturoDasà, Filogaso, Joppolo, Limbadi, MaieratoNicoteraPizzo, Rombiolo, San Calogero, Serra San Bruno, SorianoVallelongaVazzanoVibo Marina, Vibo Valentia), le Scuole Amiche della provincia, i donatori ed ha presentato l’iniziativa “Orchidea Unicef 2020” facente parte  del Programma contro la malnutrizione – sopravvivenza e sviluppo dell’infanzia -.

Ha evidenziato i  progressi straordinari che sono stati compiuti per la sopravvivenza infantile. «Nel corso degli ultimi anni, infatti, il numero totale di decessi tra bambini e giovani adolescenti, sotto i 15 anni, è diminuito del 56 per cento: da 14,2 milioni nel 1990 a 6,2 milioni nel 2018,  ma, nonostante questo, ogni cinque secondi un bambino perde la vita per cause facilmente prevenibili. In concomitanza con altri fattori, una delle principali cause di mortalità infantile è la malnutrizione: un mix di carenza di cibo, mancanza di cure e condizioni igieniche adeguate, che debilita i bambini fino a determinarne la morte».

Il presidente Unicef ha presentato poi il Muac che è «uno strumento essenziale per diagnosticare il livello di malnutrizione di un bambino. Quando il Muac segna il colore rosso, siamo di fronte ad un grave stato di malnutrizione e occorre intervenire immediatamente. I bambini colpiti da malnutrizione acuta vengono trattati dagli operatori Unicef sul campo, con un alimento terapeutico che può, in poche settimane, salvare loro la vita. Con il corrispettivo di 15 euro, costo della piantina, si possono acquistare 60 bustine di Alimenti terapeutici pronti all’uso – Rutf – che permettono ai bambini di recuperare peso in poco tempo. Una sola confezione di Plumpynut infatti contiene pasta di arachidi, zucchero, grassi vegetali, sali minerali e vitamine. Elementi ad alto valore nutrizionale».

La terapia a base di Rutf «viene somministrata per 8 settimane, per uscire dalla fase di pericolo di vita. In questo poco tempo il bambino riprende rapidamente peso, e la sua vita è salva. Quest’anno – ha dichiarato il presidente – si aggiunge la possibilità di richiedere la “Orchidea sospesa” (come di solito si fa per il caffè). Chi volesse può “sospendere” donando sul sito Unicef una piantina che sarà recapitata ai nonni d’Italia come regalo. In conclusione: acquistando una Orchidea Unicef si fa il doppio regalo ai nonni, per la loro festa e ai bambini per salvargli la vita».

La conferenza stampa si è chiusa con l’intervento del presidente dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco sezione provinciale di Vibo Valentia, Salvatore Longo, il quale ha confermato da parte sua la consueta collaborazione con Unicef in tutte le iniziative e manifestazioni mirate alla sensibilizzazione verso le fasce più deboli.