Mileto, al via l’utilizzo sul territorio di dieci percettori del reddito di cittadinanza

Hanno iniziato la loro attività in favore della comunità. Soddisfatto il primo cittadino Salvatore Fortunato Giordano
Hanno iniziato la loro attività in favore della comunità. Soddisfatto il primo cittadino Salvatore Fortunato Giordano
Informazione pubblicitaria
Il Comune di Mileto e nel riquadro Giordano
Informazione pubblicitaria

Al via l’utilizzo in progetti di pubblica utilità dei percettori del reddito di cittadinanza nel comune di Mileto. Nella giornata di ieri, dieci unità che ricevono il sussidio pubblico nella realtà territoriale della cittadina normanna hanno iniziato la loro attività in favore della comunità, in base agli altrettanti Puc prodotti in tal senso mesi fa dall’amministrazione comunale e regolarmente approvati dal Ministero di competenza. Il dato – così come rimarcato nell’occasione dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano – coincide con i ferventi preparativi per la partenza della tappa del Giro d’Italia con partenza da Mileto il prossimo 7 ottobre.

I dieci progetti in cui sono impiegati i percettori del Reddito di cittadinanza attengono, nello specifico, ai settori di pulizia delle aree pubbliche esterne, manutenzione di edifici e beni pubblici, assistenza alle persone in stato di bisogno, cooperazione culturale con il locale Museo statale e il Parco archeologico medievale della città antica, scuole e altre istituzioni esistenti sul territorio. E questo, sul principio proprio del sindaco e del resto dell’amministrazione comunale in base al quale chi riceve un sussidio pubblico debba anche dare un aiuto alla comunità ove vive. Sono opportunità – sottolinea al riguardo Giordano – che consentono al nostro Comune di avere un minimo aiuto, data la forte carenza di lavoratori in organico che possano interessarsi di tali problematiche e al tempo stesso consentono alle persone interessate di assumere un ruolo sociale, esprimendosi e facendosi apprezzare dalla comunità di appartenenza. Sono molto soddisfatto di questo avvio di progetto – conclude il primo cittadino – e in tal senso voglio ringraziare chi oggi si è presentato, senza tuttavia tralasciare di dare uno sguardo anche al prossimo futuro, agli altri percettori del reddito di cittadinanza con i quali cercheremo di creare un sistema sinergico con evidenti ricadute positive per tutti. Il mio ringraziamento va anche alle assistenti sociali del Distretto che hanno diligentemente condotto i colloqui con i beneficiari e al Servizio sociale comunale che ha messo in atto tale forma progettuale”. 

Informazione pubblicitaria