Covid e scuole, incontro tra i dirigenti e il Dipartimento prevenzione dell’Asp di Vibo

Emersa la necessità di uno stretto collegamento con la medicina di base per concordare le modalità di gestione di eventuali emergenze
Emersa la necessità di uno stretto collegamento con la medicina di base per concordare le modalità di gestione di eventuali emergenze
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si è svolto stamattina presso l’aula magna del Liceo Capialbi di Vibo Valentia, un incontro tra il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia, rappresentato dal dottor Pino Rodolico, dal dottor Restuccia e dalla dottoressa Currà con i dirigenti scolastici dell’intera provincia. L’incontro è servito a definire una bozza di protocollo d’intesa sulla gestione dell’emergenza Covid-19 all’interno della scuole in termini di massima sicurezza e senza trascurare alcun particolare.

Informazione pubblicitaria

«Ovviamente il sistema scolastico – si legge in un resoconto – è molto complesso e gli ultimi episodi hanno evidenziato la particolarità e la grande attenzione  che bisogna riservare ad alunni, personale scolastico e genitori per limitare il rischio di possibile contagio. Numerosi ed interessanti sono stati gli interventi dei dirigenti scolastici presenti ai quali, i rappresentanti dell’Asp, hanno dato una prima risposta riservandosi una serie di approfondimenti su ulteriori problematiche emerse. Tra le più frequenti richieste è emersa la necessità di uno stretto collegamento con la medicina di base per concordare tempi e modalità di gestione delle situazioni che quotidianamente si potrebbero verificare all’interno delle scuole. Dall’incontro è emersa una grande disponibilità del dottor Rodolico e del suo staff a venire incontro alle richieste dei dirigenti scolastici per garantire a tutti gli alunni e al personale scolastico la frequenza dell’anno scolastico nel modo più sicuro per tutti. Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori incontri per definire un documento comune per tutte le scuole della provincia».