Calabria zona rossa, nessuna restrizione per le celebrazioni religiose

A chiarirlo è il vescovo di Mileto Luigi Renzo. Per andare a messa, però, i fedeli dovranno munirsi di autocertificazione
A chiarirlo è il vescovo di Mileto Luigi Renzo. Per andare a messa, però, i fedeli dovranno munirsi di autocertificazione
Informazione pubblicitaria

Buone notizie per i fedeli della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. Nessuna restrizione e variazione rispetto al passato, infatti, riguarderà le celebrazioni religiose in periodo di prossimo lockdown. A comunicarlo ai fedeli e ai propri presbiteri il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Luigi Renzo, sentito il prefetto di Vibo Valentia Francesco Zito sulla corretta interpretazione del nuovo Dpcm anti Covid-19 emanato dal Governo nazionale e in vigore in Calabria a partire da domani. «L’unica cosa – spiega il presule miletese – è che i fedeli devono premunirsi dell’autocertificazione in cui indicare che l’uscita di casa è per partecipare alle celebrazioni religiose. Come si può uscire per le necessità materiali di lavoro, spesa ed altro, si può uscire anche per le necessità spirituali».