lunedì,Luglio 26 2021

A Filogaso l’albero di Natale si illumina nel segno della “stella” Matilde

La bimba è morta di cancro un anno fa e l’abete è stato piantato nel cortile della scuola in suo ricordo. Nel suo nome nasce la onlus “I sogni di Matilde”

A Filogaso l’albero di Natale si illumina nel segno della “stella” Matilde

Gesto dall’alto valore simbolico, quello consumatosi a Filogaso. Che va ben oltre la semplice accensione di un albero di Natale. Ieri 8 dicembre, festa in cui la cristianità festeggia la Vergine Immacolata, era anche il primo anniversario della morte della piccola Matilde, consumata a nove anni da un’inesorabile e crudele malattia. Un angelo che ha spiegato troppo presto le ali verso il cielo, commuovendo in quei frangenti la popolazione di un’intera provincia. Da questa immane tragedia, tuttavia, ne è scaturita la forte testimonianza dei genitori Alessio Cugliari e Maria Silvaggio, i quali hanno deciso di tramutare il loro dolore in linfa vitale per far sì che la prematura morte della propria figlia non risultasse inutile e servisse, al contrario, ad aiutare altri bimbi e bimbe che, come lei, si ritrovano costretti a fare i conti con il cancro. [Continua dopo la pubblicità]

Nasce da qui l’idea dei familiari della piccola di dar vita a un’associazione Onlus che porti il suo nome, tesa a raccogliere fondi per la ricerca sulle neoplasie infantili e regalare con piccoli doni un sorriso ai degenti nei Reparti di pediatria. L’organizzazione no-profit “I sogni di Matilde” è divenuta realtà lo scorso 7 ottobre – nel giorno del suo compleanno – e adesso attende solo di essere supportata da tanta gente di buon cuore che ne voglia condividere lo scopo. Nel frattempo, però, nel giorno dell’anniversario della sua morte i genitori, il fratellino Danilo e la sorellina Clarissa hanno voluto addobbare e dare “luce” all’albero di Natale piantato in suo ricordo nel cortile della scuola elementare di Filogaso (Istituto comprensivo “G. Rodari”), donato dalle maestre di classe. Un gesto semplice, viste le difficoltà del periodo per certi versi “intimo”. L’abete, dunque, da ieri sera risulta illuminato grazie alla “stella” Matilde, pronta – attraverso l’associazione Onlus fondata dai suoi familiari – ad irradiare raggi benefici, a dare sollievo e contribuire a trasformare in realtà i “sogni” di tante piccole creature che, come lei, stanno cercando di vincere la difficile battaglia contro il cancro.

top