giovedì,Giugno 24 2021

Nave Amerigo Vespucci, la signora dei mari compie 90 anni

Nell’agosto dello scorso anno, l’imbarcazione vanto della Marina italiana solcava le acque vibonesi attirando l’attenzione di centinaia di persone

Nave Amerigo Vespucci, la signora dei mari compie 90 anni
Una suggestiva immagine di Tropea

Il 12 agosto del 2020 l’Amerigo Vespucci, la regina dei mari, solcava le acque vibonesi attirando la curiosità e l’ammirazione di centinaia di persone che si erano  assiepate, per godere lo spettacolo, lungo la costa. Non era, però, la prima volta che la nave più bella del mondo offriva la sua gradita presenza, in quanto, anni prima, aveva fatto scalo nel porto di Vibo Marina dove aveva sostato per alcuni giorni nel corso di una crociera in cui aveva toccato i principali porti italiani.

Oggi il maestoso veliero, vanto della Marina Militare e uno dei simboli della nazione, compie novanta anni. Venne, infatti, varato il 22 febbraio del 1931 nei cantieri navali di Castellammare di Stabia. L’ingegnere Francesco Rotundi, nel progettarla, si ispirò ai disegni fatti dall’ingegner Sabatelli per costruire il “Monarca”, nave ammiraglia della flotta borbonica, requisita dalla Marina piemontese dopo l’Unità e ribattezzata con il nome di “Re Galantuomo”.

Il motto attuale della nave è “Non chi comincia, ma chi persevera”, frase attribuita a Leonardo Da Vinci e che ben rappresenta l’ideale che spinge in mare i 250 membri dell’equipaggio, a cui si sommano i circa 130 uomini e donne dell’Accademia Navale di Livorno. La nave-scuola è stata anche nominata ambasciatrice dell’Unicef; al Vespucci, infatti, L’Unicef ha affidato un messaggio di pace e di speranza per i milioni di bambini aiutati dall’ente umanitario affinché possa essere diffuso in ogni parte del mondo.

Durante le campagne d’istruzione, il Vespucci assume il ruolo di ambasciatore italiano all’estero, allo scopo di promuovere non solo l’immagine e i valori nazionali, ma anche l’eccellenza produttiva italiana. Attualmente l’Amerigo Vespucci è la nave più anziana della Marina Militare, ancora in servizio. Novanta anni portati bene, con il fascino inalterato di una vecchia signora.

Tre fischi di sirena, il saluto dell’Amerigo Vespucci alla città di Pizzo

top